Terni-Saint-Ouen: Andrea Abbatangelo e Camille Beauplan gemelli d’arte

TERNI – Andrea Abbatangelo e Camille Beauplan. Sono loro i due vincitori delle residenze artistiche al centro di Gemellarte, festival di arte indipendente che si svolgerà in contemporanea a Terni e a Saint-Ouen a maggio, con l’intento di valorizzare il gemellaggio stretto fra le due città dal 1962, attraverso la condivisione dei rispettivi patrimoni culturali e dei propri talenti emergenti.

 

Dall’8 al 16 maggio Andrea Abbatangelo – che ha già esposto in grandi manifestazioni internazionali come il Documenta di Kassel e in musei come il Cabaret Voltaire di Zurigo per Manifesta 11, il Mambo di Bologna, ed è in procinto di approdare alla Tate Modern di Londrasarà alla Galleria Mariton di Saint-Ouen per realizzare il progetto in situ, pensato appositamente per la città alle porte di Parigi, intitolato ‘Percorso pubblico’. Con l’obiettivo di invitare le persone ad istituire una collezione d’arte contemporanea pubblica diffusa; fra i cortili e nei garage come nei bagagliai delle proprie auto.

Nelle stesse date Camille Beauplan lavorerà al Caos di Terni per esplorare il concetto di gemellaggio e attualizzare il lungo legame fra le due città, evidenziando i cambiamenti profondi intervenuti in questi anni.

 

I vincitori delle residenze sono stati scelti fra due cinquine di artisti selezionati dalle commissioni di valutazione fra i candidati alla call lanciata dal festival Gemellarte.

Per la Francia: Camille Beauplan, Mederic Collin, Sophie Carlier, Laurence Hochin, Lionel Parlier.

Per l’Italia: Andrea Abbatangelo, Valerio Belloni, Cristiano Carotti, Chiara Fantaccione e Giosuè Quadrini.

 

 

Claudio Bianconi
Claudio Bianconi

Arte, cultura, ma soprattutto musica sono tra i miei argomenti preferiti.

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi