Encuentro 2019: gli appuntamenti nella giornata di sabato 4 maggio

PERUGIA – La sesta edizione di Encuentro, in programma fino a domenica 5 maggio, è la più ricca finora mai proposta tra grandi scrittori ispanoamericani, due premi Strega, il teatro, la musica, il cinema, lo sport. Sei scuole e cinque biblioteche coinvolte da tutto il territorio umbro, iniziative a Roma e nelle principali città della regione, collaborazioni con le maggiori istituzioni culturali del territorio e del Paese.

La quarta giornata sabato 4 maggio, inizierà a Perugia con i progetti di Encuentro nelle scuole.

Alle 11, alla Sala del Consiglio provinciale, gli studenti di liceo Mariotti e liceo Pieralli di Perugia e Campus Da Vinci di Umbertide presenteranno i loro lavori su Cronaca di una morte annunciata di Gabriel García Márquez. Insieme a loro, lo scrittore cubano Leonardo Padura Fuentes. Alle 12 Encuentro si sposta alla Galleria Nazionale dell’Umbria, dove la scrittrice cilena Nona Fernández si cimenterà con una visita guidata alla Mostra sulle Bolle di sapone. La Fernández racconterà a modo suo tre delle opere in mostra.

Alle 16.30 all’Università per Stranieri dibattito sul destino dell’Europa, tra sovranismi, austerità e crisi del ruolo degli intellettuali, con Edurne Portela, Manuel Vilas e il premio Strega 2019 Helena Janeczek. Modera Paolo Di Paolo.

Lo scrittore spagnolo José Ovejero

Alle 17.15, alla biblioteca Gianni Rodari di San Mariano di Corciano, José Ovejero presenta il suo L’invenzione dell’amore (Voland) insieme a Giovanni Dozzini.

Alle 18.15 alla Stranieri “Due detective ai Caraibi”: Leonardo Padura Fuentes e Paco Taibo II presentano i loro nuovi romanzi La trasparenza del tempo (Bompiani) e Torniamo come ombre (La Nuova Frontiera).

Alle 21.30, al Rework di Sant’Andrea delle Fratte, grande festa cubana col concerto di Leydis Mendez y Carretera Central preceduti dalla Storia della musica cubana in dieci minuti di Leonardo Padura Fuentes.

 

Giornata intensa anche allo Spazio Astra di Foligno.

Si comincia alle 18.15 con Nona Fernández a presentare il suo Fuenzalida (Gran Vía) insieme a Monica Bedana e Andrea Luccioli.

Poi, alle 20.30, cena letteraria con Helena Janeczek dedicata al suo La ragazza con la Leica (Guanda).

Infine, alle 22, la proiezione del documentario della colombiana Daniela Abad Carta a una sombra: la storia della vita e dell’uccisione, avvenuta nel 1987 e ancora senza colpevoli, del medico e attivista colombiano Héctor Abad Gómez, pioniere nel campo della salute pubblica e militante per la difesa dei diritti umani.

Il festival è organizzato dall’associazione Encuentro e Arci Umbria col sostegno di Regione Umbria, Istituto di Mediazione Linguistica, Kimbo, Instituto Cervantes e il contributo di Europe Direct e Cet. Gode del patrocinio di Provincia di Perugia, Comune di Perugia, Comune di Corciano, Comune di Foligno, Comune di Gubbio e Comune di Terni.

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi