fbpx

“Musica all’Altezza”: escursioni sulla montagna folignate

FOLIGNOLa musica come fil ruoge di un viaggio emozionante. La formula la sta proponendo un pool di associazioni accomunate dalla passione per l’outdoor, il trekking e ovviamente le note musicali. Con un obiettivo dichiarato: contribuire alla riscoperta e alla valorizzazione dei paesi della montagna folignate che dalla valle di Capodacqua sale fino ad Afrile, Fondi, Seggio e Collelungo. Un progetto così da queste parti non si era mai visto, tanto che – come era facile intuire fin da subito – il primo appuntamento di “Musica all’Altezza” svoltosi nella chiesa parrocchiale delle Sante Maria ed Anna a Capodacqua con la soprano Monica Colonna e il Quartello Fancelli insieme ai Cantori di Perugia, la Corale Polifonica di Ponte Valleceppi, il Gruppo Polifonico “Francesco Coradini” di Arezzo e il Coro ProTeMus di Foligno, diretti da Vladimiro Vagnetti, è stato subito un successo.

Il Concerto di Capodacqua

Complice la formula del progetto, che ha scelto quali location le chiese di Santa Maria Assunta ad Afrile (domenica 26 maggio), di Santo Stefano a Fondi (domenica 16 giugno), di San Michele Arcangelo a Seggio (domenica 22 settembre), di Santa Maria Assunta a Collelungo (domenica 13 ottobre), simboli indiscussi delle comunità locali e da sempre scrigno non solo di fede ma anche di arte e cultura. Ma c’è di più: il risvolto musicale è un vero e proprio omaggio al fisarmonicista e compositore Luciano Fancelli (Foligno 1928 – Terni 1953).

Tutti gli appuntamenti prevedono la partenza alle 9.30 con un percorso escursionistico ad anello da coprire lungo strade e sentieri di grandi suggestioni. Ad esempio per il prossimo appuntamento di maggio si andrà da Afrile alla Valle di Laimezzi, a Fondi, nella Valle il Piano, alla Madonna dello Staffo per tornare al punto di partenza dopo aver percorso alcuni chilometri affatto impegnativi ma di sicuro beneficio per la salute. L’idea di “Musica all’Altezza” si deve in particolare all’Associazione Capodacqua, all’Asd Orme Camminare Liberi e alla Fortibus Edizioni Musicali, in collaborazione con la Parrocchia di Capodacqua, l’Asbuc di Capodacqua e la Comanza Agraria di Afrile. Ma ovviamente grazie anche all’entusiasmo di tutte le comunità locali che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa. “In ognuno di questi paesi – ci spiega Rodolfo Cherubini di Orme Camminare Liberi – trascorreremo un’intera giornata con un’escursione attraverso il paesaggio montano, una degustazione di prodotti locali e un concerto in chiesa ispirato alla musica di Luciano Fancelli. Grazie al profondo senso di appartenenza dei loro abitanti, queste comunità hanno preservato il patrimonio storico, conservato le tradizioni rurali e sostenuto le tipiche attività agroalimentari”. Ecco perché a ben guardare per il benessere dell’intera collettività “Musica all’altezza” intende accrescere la visibilità di queste realtà, migliorarne l’attrattività, proteggere l’unicità delle tradizioni rurali e religiose”. Al termine dell’escursione, alle 12.30 inizia la degustazione enogastronomica e alle 16.30 comincia il concerto. Quello inaugurale ha proposto la “Misa a Buenos Aires”, nota anche come Misatango, scritta composta tra il settembre del 1995 e l’aprile del 1996 dal maestro argentino Martin Palmeri per voce, coro, archi, pianoforte e bandoneòn; è stata presentata per la prima volta in Argentina dall’Orchestra Sinfonica Nazionale di Cuba. Una La scrittura musicale che coniuga i caratteristici ritmi sincopati e le dissonanti armonie del tango con una scrittura corale spesso contrappuntistica e presenta una grande varietà di melodie vigorose ed espressive, accostando in modo molto originale e audace lo stile musicale del tango argentino al testo sacro della messa latina.

I prossimi eventi avranno come protagonisti il Cast Jazz Quartet con brani di Miles Davis, Vitagliani, Fancelli ed Altri (26 maggio), Massimo Santostefano alla fisarmonica con un omaggio a Luciano Fancelli (16 giugno), il Sator Duo con Francesco Di Giandomenico alla chitarra e Paolo Castellani al violino (22 settembre) e la Musicalmente String Orchestra (13 ottobre).

“Musica all’Altezza” ha beneficiato del supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno e del Gal Valle Umbra e Sibillini ed ha ottenuto il patrocinio del Comune di Foligno.

 

Avatar
Giovanni Bosi

Appassionato lettore, è altrettanto impegnato a raccontare il mondo che lo circonda per condividere esperienze e conoscenze. Giornalista specializzato nel turismo, ha all’attivo anche tre libri.

No Comments Yet

Comments are closed

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!