La via del Trasimeno a piedi in sette tappe

PASSIGNANO SUL TRASIMENO -Per fare un cammino ci vogliono scarpe comode, zaino capiente ed una guida cartacea a portata di mano. Il 23 maggio nelle librerie d’Italia è in uscita “La Via del Trasimeno a piedi”un percorso ad anello intorno al lago in 7 tappe e 160 km. L’autore Massimiliano Cremona, di Verbania, insieme all’ideatore Fabrizio Pepini, originario di Passignano, hanno raccolto informazioni utili per godere di tutti i servizi durante il percorso.

La guida, scritta per Ediciclo Editore (casa editrice specializzata in pubblicazioni su viaggi e mobilità sostenibile), contiene le indicazioni fondamentali: la segnaletica, i suggerimenti di percorso, le tracce gps, consigli su attrezzature e abbigliamento, riferimenti a sistemazioni alberghiere ed enogastronomiche, i tempi di percorrenza. Molto dettagliata è la parte dei percorsi: le 7 tappe, appunto.

Ognuna presenta le descrizioni dei luoghi, dei borghi, dei sentieri, le mappe con i dislivelli e i punti critici, ma anche note e approfondimenti per chi intende sostare e scoprire le peculiarità di ogni zona che abbraccia il cammino.

Ciò che cattura subito l’attenzione ed invoglia a fare il primo passo è la parte introduttiva che narra come è nata “La via del Trasimeno a piedi”. Nell’ottobre 2016 i membri dell’Associazione “Camminare Guarisce”, gli ideatori condotti dal presidente Fabrizio Pepini, hanno fatto il giro del lago per la prima volta e così hanno iniziato a credere sempre più in questo progetto.

La cosa più bella in assoluto è la libertà che vi è nel fare questo cammino: si può scegliere la formula completa dei sette giorni, si può iniziare da qualsiasi punto, si può percorrere solo una parte.

E’ adatto a camminatori esperti, ma anche poco allenati. Ogni tappa è di circa venti chilometri, ma chi non ce la fa può andare più lentamente. Le guide AIGAE organizzano settimane da compiere in gruppo per dare sicurezza e sostegno a chi non vuole mettersi in cammino da solo. La credenziale, realizzata graficamente dall’artista Rosalba Claudini, è essenziale per usufruire degli sconti e si può ritirare a Passignano dove ha sede l’Associazione “Camminare Guarisce”.

E’ certo e molti camminatori lo dichiarano: “Il lento passo dopo passo, fatto per più giorni, ha un potere sorprendente ed è capace di rimetterci in contatto con noi stessi, facendo spuntare germogli nuovi che hanno il sapore della vita. Abbiamo sperimentato quanto camminare ci abbia aiutato a superare problemi e malattie di varia natura, aprendo nelle nostre vite nuovi orizzonti insperati. Camminare ci mette nelle condizioni ottimali per guarire le nostre ferite e ritrovare il giusto passo nella vita”.

Interessanti anche gli interventi sui benefici del camminare sulla salute -a cura di Ciro Amato- e sul cammino come terapia del corpo e della mente.

L’Associazione “Camminare Guarisce” ha pensato a questo percorso “La Via del Trasimeno a piedi” come a un laboratorio all’aria aperta di “cammino-terapia”, dove poter fare esperienza di quanto, camminando, ci si possa prendere cura di se stessi e degli altri.

 

 

Floriana Lenti
Floriana Lenti

Floriana Lenti è una fervida lettrice e ama la musica. Pugliese di Taranto, vive a Perugia dove insegna italiano ed opera in ambito sociale. Curiosa, effervescente e testarda, ha sempre la battuta pronta.

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi