Al Bosco didattico di Ponte Felcino la settima edizione di “La natura e l’arte”

PONTE FELCINOUmbriaEnsemble Progetti educativi dà appuntamento mercoledì 15 maggio ore 9-12 al Bosco didattico di Ponte Felcino. In una nota stampa gli organizzatori citano San Bernardo, monaco e teologo francese, fondatore dell’Abbazia di Chiaravalle: “Troverai di più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le pietre ti insegneranno ciò che non si può imparare da maestri”. E si spiega: “Su questa profonda radice che lega il nostro ambiente alla conoscenza, la Natura all’Arte in una osmosi autentica che unisce ciò che è intorno a noi a ciò che è dentro di noi, UmbriaEnsemble ha saputo costruire un originale  progetto di educazione ambientale e musicale dedicato agli studenti delle Scuole Primarie e Secondarie di I e II° grado. Un fortunato progetto che ha saputo radicarsi nei programmi scolastici tanto da essere ripresentato per il settimo anno consecutivo, e spesso raddoppiandone l’offerta, sia in primavera che in autunno. Ideato da UmbriaEnsemble – e realizzato in collaborazione con il Comune di Perugia, BusItalia Sita Nord, Associazione LaFelciniana ed il sostegno della Fondazione Listone Giordano e di A.N.L.A.I.(Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana) – La Natura dell’Arte è un autentico viaggio capace di illustrare in una prospettiva di consapevolezza e rispetto per l’Ambiente e l’Arte, la stretta relazione che lega la Natura alla Musica nella forma dell’ albero, fonte di benessere e salute, ma anche grande risorsa per l’Arte: è dal legno dei nostri alberi, infatti, che si ricavano le tavole destinate ad essere lavorate fino a diventare uno strumento musicale”.

Il percorso di conoscenza

Articolato in quattro momenti – senza soluzione di continuità – che prendono l’avvio dalla trecentesca Torre del Molino della Catasta che ne domina l’ingresso, l’esperienza si snoda attraverso il Bosco Didattico di Ponte Felcino, lungo il fiume Tevere. “Si inizia  – spiega la nota stampa – con la visita alle specie arboree destinate all’utilizzo in liuteria; segue la visione di un video illustrativo delle varie fasi di trasformazione dell’albero in strumento musicale; dunque la dimostrazione pratica a cura di un Maestro liutaio, appositamente invitato, che mostrerà concretamente le varie fasi della costruzione di uno strumento musicale e risponderà a tutte le curiosità dei partecipanti; per concludere infine con un Concerto,che vedrà i musicisti di UmbriaEnsemble (Luca Ranieri, viola; M. Cecilia Berioli, violoncello; Sandro Lazzeri, chitarra) eseguire dal vivo brani di Musica classica, coronando così efficacemente tutta l’esperienza e suggellando le relazioni profonde tra albero e suono, avvicinando i giovani ad una rinnovata percezione della Natura, dell’Arte e del Tempo”.

www.umbriaensemble.it

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi