I vincitori del Premio Minerva Etrusca 2019, ricordato Leonardo Cenci

SOLOMEO – Giornata importante domenica 9 giugno al Teatro Cucinelli di Solomeo per assistere alla cerimonia del Premio Minerva Etrusca XIX edizione.
Il premio, promosso dalla casa editrice Bertoni Editore e l’Associazione Europa Comunica, con la collaborazione dell’Avis Comunale Perugia, Thelethon Umbria, Filarmonica di Solomeo, Associazione Cuor di Leone Onlus, Associazione “La casa degli Artisti”, con il patrocinio della Provincia di Perugia e il Comune di Corciano, anche quest’anno ha visto la partecipazione di importanti realtà culturali e sociali del territorio.
Il Premio è un importantissimo riconoscimento che ogni anno viene conferito a umbri che si sono distinti nel sociale e nello sviluppo delle arti e della cultura.

Isabelle Adriani


La cerimonia di quest’anno ha visto protagonisti d’eccezione la Madrina Isabelle Adriani, appena tornata dalla Giordania dove ha girato un film da coprotagonista con Jim Cavieziel, che si è esibita in una performance musicale presentata a Los Angeles per il regista Spike Lee e come Guest Star dell’evento il cantante Paolo Vallesi.

Paolo Vallesi

A lui è stato conferito il premio per la categoria “Musica”, per il suo costante impegno nel sociale con la Nazionale Italiana Cantanti, per il viaggio in Burkina Faso, assieme all’associazione Shalom, per la sensibilità dimostrata nel concepire la musica anche nella sua componente culturale e sociale. Vallesi ha poi regalato al pubblico presente un duetto improvvisato con la cantante Amara.

Ad aprire ufficialmente la cerimonia di premiazione è stata l’emozionante esibizione della Filarmonica di Solomeo diretta dal Maestro Andrea Angelucci.

Ben undici i conferimenti di quest’anno: per la categoria “Telethon” Carlo Cagini (nella foto); per la “Cultura” a Fondazione Compignano; “Medicina e sociale” a Mario Tomassini; per il “Sociale” Catia Acquesta; “Pari Opportunità” a Gemma Bracco; “Cinema” a Daniele Corvi; “Impresa e innovazione” per Blu Side; premio “Università e ricerca” a Gianluca Vinti e “Impresa” alla Grafox.

Emozionante è stato il momento della consegna del Premio alla Memoria per Leonardo Cenci, ritirato dal padre Sergio. Il premio che gli è stato conferito “Per aver saputo affrontare la malattia con coraggio, ostinazione, genuinità e ottimismo, convogliando tutte le energie nella volontà di trasformare il suo “ospite”, così definiva il male incurabile che lo aveva colpito, in un’opportunità, mettendo il tumore al servizio degli altri e fondando una onlus, Avanti tutta, per dare dignità ai malati di cancro e sostenere la ricerca scientifica. Ha macinato chilometri, infranto record, raccolto fondi, incontrato personaggi famosi e gente comune, rivestendo il ruolo di ambasciatore di ottimismo. Convincente e appassionato, è diventato per Perugia, per l’Umbria e per l’Italia intera un motivo di orgoglio” (come recita la motivazione).

Sul palco si sono alternati tantissimi artisti con diverse esibizioni: Caterina Lucia Costa; Floriana La Rocca; Simona Esposito; Mirco Bonucci e Roberto Cecchetti; Claudia Fofi; Gianluca Brundo; Enrico Luceri.

Tanti anche i partner nell’iniziativa che l’hanno sostenuta: la madrina Isabelle Adriani indossava un abito Versace Couture con gioielli Tiffany and Co. E scarpe Manolo Blanick. Gli abiti dei presentatori dell’evento sono stati offerti da International Young, trucco e parrucco da Art iside e Beaty Sentsation. Partener anche Massinelli e Pasticceria 2000.

 

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi