fbpx

Con Suoni Controvento le arti performative volano in alta quota

Un programma ricco e dinamico quello della terza edizione di Suoni Controvento, festival di arti performative (organizzato dall’Associazione Umbra della Canzone e della Musica d’Autore) che tornerà ad animare il parco naturale del Monte Cucco e i borghi di Costacciaro, Fossato di Vico e Sigillo dal 21 al 28 luglio.

La kermesse, che di anno in anno è cresciuta tanto da trasformarsi in uno degli appuntamenti culturali dell’Umbria, nasce dall’idea di Lucia Fiumi (presidente AUCMA) e Gianluca Liberali (direttore artistico AUCMA) che tre anni fa decisero di proporre ai sindaci dei comuni circostanti il Monte Cucco un progetto che unisse al palcoscenico naturale già tanto suggestivo una serie di eventi, allora principalmente incentrati sulla musica, che andassero a sposare l’atmosfera unica che si viene a creare in alta quota, sulle ali del suono del vento che tanto caratterizza il parco. Sposata in pieno dalle amministrazioni comunali, “Suoni Controvento” ha avuto così l’occasione di sperimentare, di volta in volta, l’introduzione di nuove formule fino a diventare oggi un contenitore culturale di grande livello. Man mano si sono infatti aggiunte all’Associazione diverse realtà umbre (e non solo) pronte a collaborare alla realizzazione di un festival sempre più prestigioso, ormai noto in tutto il panorama nazionale, divenuto anche veicolo di indotto turistico. A dimostrazione di ciò, le strutture ricettive della zona sono già da tempo sold out in vista dell’evento.

La terza edizione, presentata ieri (25 giugno) a Perugia, spazierà tra musica, letteratura, teatro, arte, un insieme di attività sportive di trekking e un’escursione artistica su due ruote in bicicletta. Peculiarità dell’evento, che prosegue la linea del massimo rispetto per l’ambiente (quest’anno ancor più rigoroso il concetto di #plasticfree), è l’invito ai partecipanti di raggiungere i luoghi di ritrovo in alta quota percorrendo i sentieri di montagna, volendo usufruendo del servizio di guide appenniniche professioniste.

Lucia Fiumi ci illustra il programma di Suoni Controvento 2019

 

Molte dunque le novità che vedremo in scena quest’anno, a partire dal concerto di apertura che vede protagonista a Pian degli Spilli il cantante Marco Mengoni nell’unica delle cinque tappe del tour estivo “Fuori Atlantico attraversa la Bellezza” (anche unica delle stesse a ingresso libero). Tra le altre, le Jazz Master Classes – Jazz Clinics tenute da professionisti della musica, ognuno con una specialità diversa, all’auditorium San Cristoforo a Fossato di Vico: giovedì 25 luglio chitarra con Umberto Fiorentino, venerdì 26 luglio basso e contrabbasso con Roberto Pascucci, sabato 27 luglio batteria con John B. Arnold, domenica 28 luglio vocal coach, bossanova e swing con Carla Meluccio, lunedì 29 luglio piano e improvvisazione con Francesco Demegni. Informazioni, costi e prenotazioni: 335 8239703 -- etralabevents@gmail.com.

Nuovo format che si aggiunge al cartellone 2019 è il Trekking con delitto che invaderà la foresta Madre dei Faggi con un originale “giallo” che porterà i fruitori a cercare di risolvere alcuni misteriosi delitti. Ancora, Libri in cammino,  “presentazioni in cammino” di opere letterarie alla presenza dell’autore, appuntamenti realizzati in collaborazione con Umbrialibri, insieme a cui verrà anche proposto Umbrialibri in alta quota, una rassegna editoriale umbra con presentazioni di libri, concerti e incontri letterari a Villa Anita (Sigillo). In esposizione: Ali&no editrice, Bertoni Editore, Calzetti & Mariucci, Cittadella editrice, Dalia Edizioni, Edizioni Corsare, Francesco Tozzuolo Editore, Francesco Zampa Editore, Futura Edizioni, Graphe.it, Il Formichiere, Intermedia Edizioni, Morlacchi Editore.

 

Non mancherà l’appuntamento con il teatro che, quest’anno, si incrocia con un’esperienza speleologica tutta da vivere. Ad andare in scena nella Grotta di Monte Cucco sarà il progetto Divina Commedia Dante-Inferno #1 che vedrà protagonista la voce di Ciro Masella accompagnata dalla musica e il disegno del suono di Studio Kronos. Due invece i workshop proposti: Storytelling Green tra narrazione e tutela dell’ambiente e Essere offline senza essere off, un confronto tra l’intelligenza emotiva e quella artificiale a cura della giornalista Anna Duchini.

Tra le nuove collaborazioni troviamo l’ABA e il Conservatorio Morlacchi

Spazio all’arte con “Land Art” installazioni a cura degli studenti dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia create appositamente in occasione di Suoni Controvento, visitabili per tutto il periodo della kermesse: Due spirali di Katia Baldelli (Pian del Monte, Sigillo), Controvento di Letizia Guastaveglie e Lucia Penza (Lavatoio, Fossato di Vico), Cento vessilli di Panayiotis Andreou, Deborah Fanini e Katerina Lazarou (Salita delle Macinare, via Ronchi).

Tra sound e video con la cattedra di musica elettronica del Conservatorio Morlacchi di Perugia che proporrà una Installazione video a La Piaggiola a Fossato di Vico (dal 25 al 28 luglio ore 10.00-18.00) composta da Colophonia di Andrea Staiano (video) e Nicola Cappelletti (musica), Ghosts Before Breakfast (Vormittagsspuk) di Hans Richter (1929), musica Nicola Cappelletti, Mindscape di Jacques Drouin-Mindscape musica E.Specchia e R. Ficosecco, L’etoile de mer di Man Ray (1928) musica Jacopo Cerolini, (un paseo con mi) Perro video Cris Rojas e musica di Alessia Damiani, Rusalka di V. Goncharov (1910) musica Mattia Benedetti, Wrapped di R. Kaelin F. Paeper  F. Wittmann musica di Michele Fondacci, Le retour à la raison musica di Emanuele Specchia di Man Ray (1923), Regen di Joris Ivens (1929) musica Riccardo Tesorini dallo spettacolo “Io non ho pace” video Leonardo Giuli musica Francesco Federici. Saranno poi aperte al pubblico The sound of pollution opere cinetiche in plastica di Tiziana Fiorucci all’Antico Frantoio di Costacciaro (dal 20 al 29 luglio ore 10.00-18.00) e SoundWorld installazione interattiva performativa audiovisuale (2018) di Antonio Russo in corso Mazzini a Costacciaro (dal 25 al 29 luglio ore 10.00-18.00)

Per il programma dettagliato consultare il sito ufficiale Suoni Controvento.

Avatar
Francesca Cecchini

Teatro, letteratura e musica sono le mie passioni. Tutto, se possibile, da vivere dietro le quinte. Sono un amante del “work in progress”. E scriverne, per me, è la più grande soddisfazione (e gioia)

No Comments Yet

Comments are closed

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!