Gubbio, tredici spettacoli per la stagione al Teatro Romano

GUBBIO – E’  stata presentata questa mattina, giovedì 27 giugno, a Gubbio la 58esima “Stagione estiva al Teatro Romano- Suoni ed emozioni tra antico e moderno” in programma dal 6 luglio al 17 agosto, un cartellone di 13 spettacoli di vario genere,  promosso e realizzato dal Comune di Gubbio e dal MIBAC – Polo Museale dell’Umbria. Tutti gli appuntamenti sono alle 21,15. Si parte, come detto,  il 6 luglio con ‘I GREGARI’ di Raffaele Collicenza; si prosegue venerdì 12 luglio “LE PAROLE VENUTE DAL PASSATO” – Festa delle Tavole  con il Gruppo Teatrale “Carlo Nardelli”; sabato 20 luglio ‘FUTURA, OMAGGIO A LUCIO DALLA’  Freestyle Orchestra, Rassegna Oltrefestival; domenica 21 luglio ‘FRIENDSHIP AND SOLIDARITY TOUR’ The Liberation Project; venerdì  26 luglio ‘AMOR&GRANDE’ di Riccardo Tordoni, Compagnia Teatro della Fama: venerdì 2 agosto ‘AGAMENNONE’ di Eschilo, Kerkis. Teatro Antico in Scena;  sabato 3 agosto ‘EDIPO RE’ di Sofocle, Kerkis. Teatro Antico in Scena; giovedì 8 agosto ‘TRIBUTO AI PINK FLOYD’   Darkside, Rassegna Oltrefestival;   venerdì 9 agosto ‘OMO SANZA LETTERE – UNO SGUARDO SU LEONARDO’ di e con Raffaele Collicenza, Associazione Culturale “Gli Ipercinetici”;  sabato 10 agosto ‘EL TANGO POETA’ Jazz in Cantina, in collaborazione con Associazione Zerocento Gubbio Tango e Teatro della Fama; giovedì  15 agosto ‘SONG OF THE MERMAID’ K-Arts Dance Company; venerdì 16 agosto ‘LA TRAGICA STORIA DEL DOTTOR FAUST’  di Christopher Marlowe, Compagnia Teatro Belli;  sabato 17 agosto ‘DANILO REA TRIO’ Jazz Club Gubbio, GubbioNoBorders.

“Abbiamo lavorato con grande impegno ad un programma di ampia offerta – ha spiegato il sindaco Filippo Mario Stirati  – e voglio ringraziare per questo risultato l’assessore uscente alla Cultura Augusto Ancillotti, che continuerà comunque a collaborare con noi su progetti significativi come il ‘Museo degli Antichi Umbri’. Le stagioni al Teatro Romano hanno conosciuto fasi alterne,  stagioni memorabili con grandi spettacoli classici e interpreti di primissimo piano per poi conoscere passaggi più difficili e incerti. Ora abbiamo prodotto uno sforzo tornando ad approrpriarci in prima persona delle proposte e grazie alla collaborazione del Mibac – Polo Museale,  è stato elaborato un cartellone di proposte che vanno dal balletto alla musica, al teatro classico e moderno, coniugando proposte internazionali con le migliori offerte del territorio. Ho sempre sostenuto che il Teatro Romano di Gubbio è un’eccellenza e per la sua unicità ho chiesto alla Regione Umbria adeguata visibilità e prestigio”. Ha fatto eco Ilaria Batassa del Mibac – Polo Museale dell’Umbria,  affermando: “Gubbio, insieme a Spoleto, rappresenta un’ architettura straordinaria e in più il Teatro Romano di Gubbio gode di una posizione privilegiata all’ingresso della città, che ne valorizza la bellezza scenica. Fondamentale il lavoro di squadra e di rete territoriale che mette in campo sinergie e risorse, grazie all’ottima collaborazione con il Comune di Gubbio”.  Il neo assessore alla Cultura Nello Fiorucci ha introdotto da vicino le offerte culturali: “Abbiamo elaborato una ‘piattaforma’ estiva delle attività, e anch’io mi associo ai ringraziamenti al mio predecessore Ancillotti, che con grande pazienza e competenza ha saputo proporre una stagione in piena regola. Ogni spettacolo merita attenzione e approfondimento, in grado di intercettare qualità e varietà di proposte” . 

 info@iat.gubbio.pg.it Acquisto biglietti al botteghino Teatro Romano il giorno dello spettacolo a partire dalle 19,30. 

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi