“In… Canto d’Estate”, oltre 5mila presenze

SAN VENANZO – Sono state oltre 5mila le presenze alla 12esima edizione di “In… Canto d’Estate”, il festival di musica d’autore che si è tenuto presso il parco di Villa Faina di San Venanzo dal 4 al 7 luglio, cresce sempre di più.

La manifestazione organizzata dalla Pro Loco di San Venanzo, che ha anche il patrocinio dell’Assemblea Legislativa della Regione Umbria e del Comune di San Venanzo, sta crescendo ogni anno di più. Il tutto con grande soddisfazione del gruppo di giovani ragazzi che ha rinfondato 12 anni fa la Pro Loco e che da allora anima questo bellissimo paese umbro, situato accanto al Monte Peglia, organizzando alcune iniziative di successo tra cui questa.

“Il Festival – afferma il direttore artistico Filippo Pambianco è cresciuto molto. In questi ultimi anni, infatti, abbiamo registrato sempre più presenze. Sono molto soddisfatto. La formula che abbiamo ideato,  quattro giorni di musica sotto le stelle e di enogastronomia locale, sta risultando quella vincente. Tutti i concerti sono ad ingresso libero e si aprono con l’esibizione di alcuni artisti locali e concludono con dj set. Come Pro Loco posso sicuramente dire che il bilancio di questa edizione è più che positivo”.

La 12esima edizione si è aperta giovedì con l’esibizione del Joyful Singing Choir, oltre sessanta cantori ed otto musicisti provenienti dal Marscianese (Marsciano, Ammeto, Schiavo, Migliano), da San Venanzo e Ripalvella. La sera dopo è stata la volta delle Custodie Cautelari che – insieme a due chitarristi eccezionali, Cesareo (Elio e le Storie Tese) e Luca Colombo (Orchestra SanRemo) – hanno dato vita ad un tributo a Lucio Dalla denominato “La sera dei miracoli”. Il concerto clou si è svolto sabato con Noemi. La cantautrice romana, classe 1982, ha tenuto il palco per un’ora e mezzo coinvolgendo il pubblico presente e regalando sorrisi a tutti. Sedici i brani eseguiti, più due nel bis. Noemi, oltre a riproporre le sue canzoni più celebri in chiave blues, spaziando dal funky al reggae, ha interpretato le cover dei più grandi artisti internazionali che hanno influenzato la sua carriera. Un concerto – unica data in Umbria – che è stato un vero e proprio omaggio alla black music ed infatti il tour è denominato “Blues & Love, Summer Tour 2019”. Tra le cover che ha interpretato ci sono state state “Valerie” di Amy Winehouse, “Redemption song” di Bob Marley e “Proud Mary” di Tina Turner. Mentre tra le sue canzoni celebri non sono mancate “L’amore si odia”, “Sono solo parole” e “Vuoto a perdere”, il brano scritto per lei da Vasco Rossi e musicato da Gaetano Curreri uscito nel 2011. La chiusura di domenica è stata affidata a Nico Di Palo (chitarra e voce) e Gianni Belleno (batteria e voce) dei New Trolls che hanno eseguito alcuni dei loro brani più noti come “Quella carezza della sera”, “Gilda 1929” e “Paolo e Francesca”. Sul palco sono stati accompagnati da una band ultracompatta di musicisti di alto spessore composta da Roberto Selvatici, chitarra e cori; Stefano Genti, tastiera e voce; Umberto Dadà voce, Nando Corradini, basso e cori.

Luana Pioppi
Luana Pioppi

È giornalista pubblicista, laureata in Economia ed Istituzioni presso l'Università degli Studi di Perugia. Dal 2003 al 2016 ha collaborato con il "Giornale dell'Umbria" scrivendo di cronaca, cultura e sport vari. Cura uffici stampa e la comunicazione di importanti associazioni ed enti.

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi