Salento pronto a immergersi nella “Festa di Cinema del reale”

OTRANTO – Tra le tappe da raggiungere che periodicamente la redazione di Vivo Umbria propone con la rubrica Dentro lo Stivale,  vi proponiamo oggi il Salento e in particolare Corigliano d’Otranto che ospiterà dal 16 al 20 luglio La Festa di Cinema del reale, sedicesima edizione della kermesse dedicata al cinema d’autore, che si svilupperà attraverso le narrazioni più interessanti degli autori contemporanei e dei grandi nomi del cinema con un’attenzione particolare alle donne, pioniere del documentario e della fotografia contemporanea. Appuntamento speciale il 27 luglio al giardino di Tiggiano per celebrare Letizia Battaglia, Cecilia Mangini, Agnes Varda, Mariangela Gualtieri, Marcella Pedone, Leah Singer, e che vedrà la partecipazione di due ospiti d’eccezione: i Premi Oscar Helen Mirren e Taylor Hackford.

castello di corigliano d'otranto

Dopo le tappe a Galatone, Specchia e Andrano, il festival diretto da Paolo Pisanelli approda per la prima volta nella perla del Salento dove spicca il suggestivo Castello de’ Monti, già sede di un fitto calendario di eventi culturali con il progetto Castello Volante. Proprio la storica dimora sarà il centro della manifestazione, crocevia per autori, registi e protagonisti della cultura italiana e internazionale durante la sei giorni di proiezioni, mostre, performance e laboratori dedicati al “cinema più spericolato, curioso e inventivo”. Occasione unica, tra l’altro, che si apre anche alle arti audiovisive e performative per offrire momenti intimi di interazione tra artisti e pubblico.

nell'immagine la fotografa letizia battaglia

Temi ricorrenti di questo 2019, in cui si rende omaggio alla carriera della fotografa contemporanea Letizia Battaglia – tra le più importanti dei nostri tempi per il grande valore civile ed etico di tutta la sua produzione – che sarà ospite della manifestazione, saranno luci/paesaggi/bugie.

castello di corigliano d'otranto nella foto di alessandra tommasi
fotografia di Alessandra Tommasi

Si inizia martedì 16 luglio proprio con la mostra dedicata alla Battaglia (visitabile fino al 31 ottobre), seguita dalla proiezione del documentario di Kim Longinotto “Shooting the Mafia”, che la vede protagonista, e dalla performance Contre “Jour” di Lee Ranaldo e Leah Singer, frutto di una residenza degli artisti al Castello Volante, realizzata in collaborazione con SEI – Sud Est Indipendente, il festival firmato da Coolclub.

Cinema internazionale

Largo spazio sarà dato anche quest’anno al cinema internazionale, grazie alle collaborazioni con Golden Tree International Documentary Film Festival, e Wanted Cinema, volgendo lo sguardo alla produzione contemporanea del mondo. Due le pellicole selezionate da Golden Tree che racconteranno l’Oriente e la Cina di oggi, seconda superpotenza mondiale: “A purpose built school” di Jia Ding e “Hermits” di He Shiping Fu Peng & Zhou Chengyu, che si completano con la mostra sul paesaggio allestita all’interno della Cavallerizza del Castello Volante. L’invito sarà ricambiato a ottobre per la prossima edizione di Golden Tree International Documentary Film Festival che vedrà la partecipazione de “La Festa di Cinema del reale” a Francoforte. In partnership con Wanted, lo sguardo sulla Francia prevede la proiezione di “John McEnroe – L’impero della perfezione”, un ritratto sotto forma di saggio documentaristico del campione di tennis McEnroe (regia di Julien Faraut). Per visioni dal mondo è in programma una selezione di film dell’artista Leah Singer, tratti dall’archivio UbuWeb, attualmente in mostra in un evento collaterale della Biennale di Venezia 2019.

Produzioni italiane

Non solo aria internazionale, ma riflettori puntati anche su alcuni tra i migliori film di produzione italiana con il sostegno di Istituto Luce e la collaborazione con Asolo Art Film Festival, partner culturali de “La Festa di Cinema del Reale”: “Vivere che rischio” di Michele Mellara e Alessandro Rossi (premio Biografilm-Storie Italiane 2019), “Selfie” di Agostino Ferrente, “Radici” di Marina Piperno e Luigi Faccini, “La botta grossa” di Sandro Baldoni, “Umile Italia” di Pietro Marcello e Sara Fgaier, “Normal” di Adele Tulli, e “Kemp” di Edoardo Gabbriellini, vincitore della menzione speciale Cinema del reale al festival di Asolo diretto da Cosimo Terlizzi (presente insieme all’autore per introdurre la visione del film). Sono partner culturali anche il Premio Bookciak. Azione! che premia i video ispirati ai romanzi, MoliseCinema, che promuove le più recenti e innovative produzioni del cinema italiano e internazionale, il Premio Zavattini e Vive le cinèma. Tra le nuove leve del cinema italiano: “Archipelago” di Giulio Squillacciotti e Camilla Insom e “My home in Lybia” di Martina Melilli.

Agnes Varda

La sezione dedicata ai grandi autori porrà un’attenzione particolare a due maestri del genere: Agnès Varda, la fotografa e regista recente scomparsa, e Luigi di Gianni, autore di importanti docufilm dedicati ai rapporti tra magia e religione nel Sud Italia. Molti anche gli approfondimenti degli archivi, grazie alle collaborazioni attivate con Home Movies, Cineteca di Bologna, Aamod, Documentario.it e Museo della Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, che conserva una preziosa collezione di titoli realizzati da Marcella Pedone, l’intraprendente fotografa e film-maker, a cui “La Festa di Cinema del Reale” dedica una mostra/laboratorio nell’anno del suo centenario.

immagine del terrazzo del castello di corigliano d'otranto

Non poteva mancare anche quest’anno Poetiche/Pratiche, ciclo di “lezioni-colazioni” mattutine accompagnate dainterventi dai “minuti contati” (dai 15 ai 20 minuti) dei grandi protagonisti del documentario ospiti del festival. In cartellone anche workshop gratuiti sul cinema e “Sguardi e Visioni”, sezione dedicata alle esperienze extra cinematografiche e ai linguaggi performativi. Tra le mostre troviamo anche “Visioni del Sud”, esposizione sui paesaggi del sud Italia, visitabile fino a ottobre, che segna l’inizio delle attività del Castello Volante come centro espositivo e polo di attrazione della Regione Puglia.

La prima parte della Festa di Cinema del Reale si chiude sabato 20 luglio con il consueto party promosso in collaborazione con Fuck Normality Festival, che animerà il Castello tra le terrazze e il fossato, da notte fonda sino alle prime luci dell’alba.

Notte bianca di cinema e musica

La kermesse farà poi tappa anche a Tiggiano (27 luglio), nel bosco-giardino di Palazzo Baronale Serafini-Saul per una notte bianca all’insegna di cinema e musica. Fil rouge che lega la programmazione cinematografica della serata sono film musicati dal vivo e documentari dedicati alla musica contemporanea, che saranno presentati da Paolo Pisanelli, nel magnifico giardino del palazzo. Ospiti d’eccezione l’attrice Helen Mirren e il regista Taylor Hackford, entrambi insigniti del Premio Oscar e abitanti nel Comune di Tiggiano.

immagine del bosco giardino di tiggiano

“La Festa di Cinema del reale” è un’iniziativa co-finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale – a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020, prodotta da Apulia Film Commission – Apulia Cinefestival Network, ideata, organizzata e co-prodotta da Big Sur, OfficinaVisioni e Cinema del reale, con il sostegno di Comune di Corigliano d’Otranto, Comune di Tiggiano e Castello Volante, in collaborazione con Golden Tree International Documentary Film Festival.

Francesca Cecchini
Francesca Cecchini

Teatro, letteratura e musica sono le mie passioni. Tutto, se possibile, da vivere dietro le quinte. Sono un amante del “work in progress”. E scriverne, per me, è la più grande soddisfazione (e gioia)

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi