fbpx

Le opere di Mei Lu esposte alla Biblioteca San Matteo degli Armeni a Perugia

PERUGIA – Tredici opere di Mei Lu, artista cinese contemporanea, dipinte su stoffa, sono esposte domani (mercoledì 24 luglio), fino alle ore 18, presso la Biblioteca San Matteo degli Armeni, situata via Monteripido 2 Perugia. La mostra, intitolata “Mei Lu “La donna orientale” – Instant (s) Exhibition”, è stata organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Perugia, in occasione della presenza dell’artista in Italia, grazie alla associazione “Gui-Ya-Hui Cultural Exchange”.

“Si tratta di una mostra breve ma particolarmente significativa – ha detto l’assessore alla Cultura Leonardo Varasano nel corso della conferenza stampa di presentazione che si è tenuta martedì mattina a San Matteo degli Armeni – perché, da un lato, esalta il luogo che la ospita, dall’altro, rinsalda le relazioni tra Perugia e la Cina. Soprattutto – ha concluso l’assessore – è un prezioso omaggio alla donna, oltre il luogo e il tempo, in un momento in cui, peraltro, come Comune di Perugia abbiamo prestato la bellissima Flora di Dottori per la mostra ‘Anni Venti, una donna moderna’, che si terrà a Vicenza dal prossimo dicembre, che testimonia la riscoperta complessiva del valore della donna e dell’importanza di renderle omaggio”.

Le opere di Mei Lu esposte presso la Biblioteca San Matteo degli Armeni a PerugiaA partire dall’11 luglio scorso, Mei Lu ha iniziato il primo tour italiano con la sua produzione più recente: La Donna Orientale. Il tour durerà tre settimane, con mostre a Roma, Perugia e Firenze. Oltre ad esporre le sue opere, Mei Lu incontrerà artisti italiani e sarà in visita in alcuni musei italiani e Accademie di Belle Arti del nostro paese. La pittrice Mei Lu è specializzata nella pittura delle donne degli inizi del secolo scorso in Cina. I suoi dipinti mostrano donne che si dedicano a scene di una pacata vita quotidiana. Ben visibile, da come la pittrice coglie questi momenti, la sensazione in ogni gesto di una serenità che fonda la cultura orientale e le sue donne. Lo spettatore è invitato anch’egli a vivere l’equilibrio che suggerisce Mei nei suoi quadri.

 

I dipinti di Mei Lu sono stati esposti in diverse gallerie e musei di livello nazionale in Cina: ricordiamo l’esposizione del 2018, al Museo di Guangdong con il suo rotolo di 15 metri di lunghezza, che descrive la vita delle donne a Xiguan, l’area tipica di Guangzhou, dove si possono ancora trovare le vecchie case ricche con il design architettonico tradizionale del passato. La sua mostra più recente è stata con Hongkong Heritage Museum nel marzo 2019 con la serie di One Day in Hongkong, 1935. I dipinti di Mei Lu parlano dello stile di vita equilibrato di un particolare gruppo di donne dall’inizio del secolo scorso in Cina, quando le idee e l’educazione occidentali vengono introdotte in Cina. Sono per lo più donne della classe media, di cui però Mei Lu non sottolinea la ricchezza, ma la serenità, attraverso l’illustrazione di scene di vita quotidiana.

Avatar
Luana Pioppi

È giornalista pubblicista, laureata in Economia ed Istituzioni presso l'Università degli Studi di Perugia. Dal 2003 al 2016 ha collaborato con il "Giornale dell'Umbria" scrivendo di cronaca, cultura e sport vari. Cura uffici stampa e la comunicazione di importanti associazioni ed enti.

No Comments Yet

Comments are closed

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!