fbpx

Al Festival di Musica Classica concerto del Quartetto Ascanio

CASTIGLIONE DEL LAGO –  Domenica primo settembre al Festival di Musica Classica di Castiglione del Lago è la volta del Quartetto Ascanio, uno dei migliori “prodotti” della Scuola di Musica del Trasimeno che negli ultimi anni ha raggiunto importanti traguardi artistici in Italia e all’estero. Il Quartetto Ascanio è composto dai violini Damiano Babbini e Francesco Bagnasco, da Costanza Pepini (viola) e da Catherine Bruni (violoncello). Il concerto di domenica si aprirà con il Contrappunto n. 1 da “L’arte della fuga” BWV 1080 di Johann Sebastian Bach; poi eseguiranno il Quartetto in Mib Maggiore op.33 n.2 (Allegro Moderato – Scherzando: Allegro – Largo e sostenuto – Finale: Presto) di Franz Joseph Haydn; di Pietro Mascagni l’Intermezzo da “Cavalleria Rusticana”; infine di Franz Schubert il Quartetto per archi n. 13 in La minore D.804 op.29 n.1 “Rosamunde” (Allegro ma non troppo – Andante – Minuetto, Allegretto, Trio – Allegro moderato).

Quartetto Ascanio

Il Quartetto Ascanio nasce nel 2004 dal volere delle prime parti dell’Orchestra da Camera del Trasimeno di affrontare il meraviglioso repertorio quartettistico sotto la guida del maestro Elizabeth Graham e si perfeziona presso la Scuola di Musica di Fiesole con il maestro Andrea Nannoni e l’Accademia W. Stauffer di Cremona con il Quartetto di Cremona.
Da allora ha l’occasione di studiare con alcuni dei più grandi musicisti quali Emmanuel Hurwitz (Aolian Quartet, Melos Ensemble), Hugh Maguire (ex spalla della London Symphony, Quartetto Allegri ), Mitislav Rostropovich, Quartetto Barcellona, Bruno Giuranna, Pietro Horvath, Demetrio Comuzzi (Nuovo Quartetto Italiano), Robert Cohen, Adrian Pinzaru (Delian Quartet), Quartetto Prometeo, Xenia Ensemble, Mihaela Martin (Quartetto Michelangelo) presso la sede italiana della Hochschule für Musik di Colonia, prendendo parte a numerose masterclass e vincendo borse di studio per poter seguire dei corsi all’estero come ad esempio il corso “Concorda” tenutosi a Kilkenny (Irlanda) nel 2007 sotto la guida elle prime parti dell’Irish Chamber Orchestra e Marc Danel (Danel Quartet). Come prime parti dell’Orchestra da camera del Trasimeno, i membri del Quartetto, hanno conseguito diversi premi, fra i quali il primo premio “summa cum laude” al Festival Internazionale “Pro Archi” di Nyiregyaza (Ungheria) ottenendo inoltre il premio speciale come prime parti da Sandor Devich (Quartetto Bartok).
Il Quartetto è stato invitato a suonare in numerosi e prestigiosi festival in tutta Italia come il festival “Famiglia Artistica Reggiana” di Reggio Emilia in collaborazione con l’ensemble Kandinsky, “Musica Insieme” di Panicale (PG), “Armonie della Sera” nel territorio marchigiano, “Tuscan Sun Festival” di Cortona (AR),”Cantiere Internazionale dell’Arte” di Montepulciano (SI) per tre anni consecutivi suonando prime assolute mondiali di maestri come Boccadoro, Taglietti, Oldrini, Portera (quest’ultimo ha dedicato il suo “Keygen” proprio al Quartetto Ascanio), il Festival Internazionale “F. Pedrell” di Tortosa (Spagna), Festival dei Due Mondi di Spoleto, Neues Klangfest di Remscheid (Germania) etc. collaborando con nomi del calibro di Ugo Pagliai, Paola Gassman, Salvatore Barbatano, Marco Sollini e molti altri. Le collaborazioni con i compositori Boccadoro, Taglietti, Portera e con la Clara-Schumann Musikschule di Dusseldorf hanno consolidato l’interesse e l’attenzione verso la musica contemporanea e le nuove composizioni, rendendo così il repertorio ampio e vario partendo dal classico fino al contemporaneo. Dal 2004 ad oggi ha partecipato a numerose tournée internazionali (Irlanda, Germania, Spagna, Inghilterra) riscuotendo enorme successo di critica e di pubblico.

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi