fbpx

Tutti con il naso all’insù e le orecchie aperte per Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura in “alta quota” sui rami del cedro

Meet2U- Levita s.r.l.

PERUGIA – Stupiscono e incantano, le note di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura, trombettista e bandoneonista jazz entrambi di fama internazionale, molto amati dal pubblico di Perugia che li ha visti esibirsi accompagnati dall’Orchestra da Camera di Perugia in una performance a dir poco inusuale. Nella cornice del Chiostro del Rettorato dell’Università di Perugia, martedì 17 settembre alle 21, i due musicisti hanno tenuto un concerto indimenticabile ad un’altezza ragguardevole da terra, accomodati per l’occasione sui rami dell’immensa chioma di un Cedro dell’Atlante alto ben 25 metri.

Il concerto, inserito all’interno della Sagra musicale umbra, fa parte di una serie di esibizioni che i due musicisti e compositori, autori delle musiche, hanno deciso di tenere sugli alberi storici e secolari d’Italia, per sensibilizzare alla tutela della natura attraverso la musica. Assistiti da Alberi Maestri Aps, un’associazione che promuove la tutela degli alberi e dell’ambiente attraverso l’arboricoltura e il tree climbing, Fresu e di Bonaventura hanno creato una dimensione di magia assoluta.
Fotografie e testi: Claudia Ioan

Meet2U- Levita s.r.l.
Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

No Comments Yet

Comments are closed

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!