Al teatro Astra di San Giustino è di scena “L’Italia a tempo di swing”

SAN GIUSTINO – La terza edizione della rassegna “In viaggio a teatro“, organizzata dal teatro Astra in collaborazione con Medem, parte il venerdì 4 ottobre portandoci nel passato del nostro paese con  “L’Italia a tempo di swing” (ore 21,15), il racconto del nostro paese negli anni ’30 e ’40 di e con Mariella Chiarini (conduzione e canto) e Fausto Sportolari (pianoforte), Gianfranco Conti (basso) e Marcello Ramadori (batteria).
Lo spettacolo è il racconto della complessa realtà civile, sociale, politica e culturale che rappresenta l’identità del nostro paese negli anni ’30 e ’40, attraverso le canzoni di allora, a partire da un fatto epocale: l’avvento della radio ed il suo veloce diffondersi, che segnò una svolta decisiva nel costume degli italiani; l’influenza della musica americana, simbolo per noi di libertà, ricchezza, modernismo; il filone ironico e grottesco che nasconde la spietata satira verso il Regime; le sorti del jazz italiano; la politica agricola del Duce e le canzoni della campagna; “Vivere”, che inaugura un genere che dura qualche anno; finita la guerra, si canta il bisogno di buttarsi tutto alle spalle e godersi la vita….
Ingresso unico 7 euro; Info e prenotazioni: 0758569506 – info@astrazioni.net

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi