Appuntamento al Barton Park per osservare il transito di Mercurio sul Sole

PERUGIA – Lunedì 11  novembre, dalle ore 13 alle 16, al Barton Park si svolgerà una sessione di osservazione astronomica in occasione del “Transito di Mercurio sul Sole“,  un evento relativamente raro.
Ciò che sarà possibile vedere è il piccolo pianeta passare davanti alla nostra stella.

Dalla terra gli unici due pianeti che possiamo osservare transitare davanti al sole sono Mercurio e Venere, in quanto più vicini alla nostra stella rispetto a noi.

Ovviamente, perché possa verificarsi un transito è necessario che ci sia un allineamento perfetto (o quasi) tra gli astri coinvolti.
Nel nostro caso avremo un allineamento perfetto nell’ordine Terra-Mercurio-Sole.

Sarà uno spettacolo grandioso, in quanto permetterà di vedere, con propri occhi, l’immensità della nostra stella rispetto a quella effimera di un pianeta.

Ciò che riusciremo a vedere sarà un piccolo dischetto nero (Mercurio), che si staglia nell’immensità del Sole.
Ecco gli orari delle varie fasi dell’evento astronomico:

13:35 (ora italiana) I° contatto: il piccolo disco di Mercurio toccherà virtualmente quello del Sole. Da questo momento in poi inizia ufficialmente il fenomeno del transito.
13:37 II° contatto: il piccolo dischetto di Mercurio si sarà completamente immerso in quello del Sole.
16:20: centralità: il disco di Mercurio si troverà nella massima immersione possibile del disco solare, in questo questo particolare evento del 2019, coincide quasi col centro geometrico del Sole.

Purtroppo questo è anche, più o meno, il momento in cui il sole tramonterà in gran parte dell’Italia.
Dalla nostra Penisola non riusciremo a vedere il III° e il IV° contatto, i momenti in cui il pianeta abbandonerà il disco solare e quindi il termine del transito.

ATTENZIONE AD OSSERVARE IL FENOMENO IN ASSOLUTA SICUREZZA

Osservare questo fenomeno può essere molto pericoloso: si ricorda infatti che il Sole è molto pericoloso da osservare senza una opportuna protezione.
Non si vede ad occhio nudo, occorre un piccolo strumento e comunque è indispensabile porre sull’obiettivo del telescopio un filtro al fine di limitare il flusso luminoso e bloccare completamente la radiazione infrarossa e ultravioletta provenienti dal Sole.

Per far questo esistono degli appositi filtri solari, venduti proprio allo scopo di osservare il Sole.
Quello da utilizzare si chiama Astrosolar ed è disponibile nei negozi specializzati, è reperibile anche sulla rete.
Attenzione non usare nient’altro, perché nessun altro sistema è in grado di proteggere gli occhi.
L’associazione astrofili Paolo Maffei Perugia metterà a disposizione i propri strumenti per osservare in tutta sicurezza l’evento Al Barton Park nei pressi del Bar.

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi