Dopo sei mesi di chiusura il Post ha riaperto: festa a Perugia

PERUGIA – Il Post, museo della scienza di Perugia, ha finalmente riaperto le sue porte al pubblico. Ce ne siamo occupati nei tempi più bui, quando il futuro era davvero incerto. Oggi, invece, salutiamo con soddisfazione la rinascita di un luogo amato dalla città, e in particolare dai più piccoli, chiuso da sei mesi per difficoltà economiche.La nuova vita è  iniziata con l’inaugurazione della mostra “Un Inverno BESTIALE, strategie animali per sopravvivere al freddo”

Un allestimento, interamente eco-friendly, per conoscere  in modo innovativo e divertente le diverse strategie con cui gli animali affrontano le basse temperature e le carenze di cibo grazie alle proprie capacità di adattamento ai cambiamenti. Il percorso espositivo propone trasversalmente letture rivolte ai diversi target e  prevede, per la prima volta, uno spazio specifico dedicato esclusivamente ai bambini che potranno esplorare a 360° il curioso mondo della marmotta grazie al tunnel sensoriale interattivo e l’angolo del piccolo naturalista.

Una grande festa che ha visto la partecipazione di numerosi cittadini e rappresentanti delle istituzioni, tra questi anche il sindaco di Perugia, Andrea Romizi.

Un momento della cerimonia di riapertura del POST

Per la Provincia di Perugia era presente la consigliera Erika Borghesi, che ha portato i saluti del presidente, Luciano Bacchetta.

“Questo importante evento – ha detto Borghesi – segna la ripartenza di uno spazio che rappresenta un patrimonio della città e dell’Umbria. La mostra, oltre ad aprire una nuova pagina del Post, è ben strutturata, ma soprattutto accessibile a tutti. Non a caso, in questi spazi sono presenti mappe e immagini tattili in grado di coinvolgere persone non vedenti. E’ bene proseguire in questa direzione per garantire il diritto di accesso alla cultura, in ogni luogo, a tutti”.

Parole sante.

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi