fbpx

A Spoleto un’app ci guida attraverso le bellezze della città

SPOLETO – C’è chi prima di partire si documenta sui libri o chi si affida ad agenzie di viaggio, chi studia recensioni ed itinerari su internet, chi chiede consiglio ad amici o chi non si separerebbe mai, a costo di aggiungere peso in valigia dalla propria guida turistica di fiducia. Le tipologie del viaggiatore sono tantissime ma, secondo il Global Web Index, negli ultimi anni è sempre più diffuso l’utilizzo di app dedicate al turismo: secondo la società di ricerche di mercato che fornisce dati di profilazione dei consumatori di tutto il mondo, in Italia queste app valgono il dieci per cento del mercato e sono in continua crescita.

A Spoleto ad esempio, è nata Spoleto Tourist mAPP, un’applicazione che permette al turista di scoprire la città nel modo che da sempre è quello migliore per conoscere un luogo: essere cioè accompagnati da un “local”, una persona che vive, conosce e ama profondamente la propria città.
I “locals” in questione sono Fabiola ed Alessandro Musci, spoletini Doc che hanno creato quest’applicazione per far conoscere e valorizzare le bellezze, i luoghi e le caratteristiche della loro città, alla quale sono molto legati: “Pensiamo che promuovere Spoleto fuori dai suoi confini sia un’opportunità da sfruttare – spiegano Alessandro e Fabiola – per questo abbiamo ideato una guida turistica digitale  con descrizione e geolocalizzazione dei monumenti, curiosità, informazioni sugli avvenimenti principali come il Festival dei Due Mondi o il set di Don Matteo, oltre alle informazioni utili per i turisti.”
Un progetto realizzato con cura, una guida dettagliata che spazia dalla storia della città, agli eventi, fino ad alberghi, ristoranti, negozi di prodotti tipici o eccellenze del territorio. Segnalati all’interno anche musei, teatri, monumenti o chiese, tutti corredati da una scheda descrittiva con orari di apertura e prezzi sempre aggiornati. C’è poi una sezione dedicata ai parchi ed agli itinerari da percorrere a piedi oltre alle curiosità come una raccolta di  citazioni legate a Spoletium,  nome che la città acquisì nel 241 a.C. quando divenne colonia romana.

Spoleto Tourist mAPP è gratuita e scaricabile su dispositivi Apple e Android, da Apple Store o Play Store.

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

Non ci sono ancora Commenti

I commenti sono chiusi