Perugia crocevia di stand up comedy con “Comic”

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA – Un microfono, le luci di un camerino, un attore un po’ retrò e l’immagine della Fontana Maggiore al centro della locandina di Comic, la prima edizione di una stagione di stand up comedy che prenderà il via dal 31 gennaio fino al 3 aprile alla sala dei Notari, con un’incursione all’auditorium di San Francesco al Prato. Luogo che, come spiegato dall’assessore alla Cultura del Comune di Perugia Leonardo Varasano, presente a palazzo della Penna alla presentazione ufficiale, si auspica verrà riaperto proprio per l’occasione.
 

 
A promuovere “Comic” è un insieme di realtà di rilievo umbre, Occhisulmondo, Aucma, Aguilar e Metanoia, con il patrocinio del Comune di Perugia e la collaborazione dell’assessorato alla Cultura che metterà a disposizione le location. Direzione artistica affidata a Matteo Svolacchia che durante la conferenza ha tenuto a sottolineare che gli spettacoli in scena torneranno a “far salire sul palco gli artisti con il solo microfono in mano, come una volta, ma con la convinzione che questi artisti stanno prendendo strade differenti”. Artisti che si esibiranno muniti solo del loro talento creativo, in una scenografia priva di orpelli.
Con lui e l’assessore anche Maurita Passaquieti di Fattoria Creativa, realtà che da anni supporta le iniziative promosse da Aucma, che ha illustrato il progetto grafico creato su misura per “Comic”, e Gianluca Liberali (direttore artistico Aucma) che in questo video illustra ai lettori la stagione.
 

 
Il 31 gennaio alla sala dei Notari inaugurazione affidata a Michela Giraud con il suo one man show “Michela Giraud e altri animali”. L’artista riscuote grande popolarità sul web con partecipazioni a video virale che contano milioni di visualizzazioni, come quelli promossi dai collettivi Educazione Cinica e Le Coliche. In televisione ha partecipato a due edizioni di “Stand Up Comedy” e a tre edizioni di “Ccn” su Comedy Central ed è nel cast fisso di “La tv delle ragazze” di Serena Dandini su Rai3. Come attrice ha partecipato alla serie di FOX “Romolo + Giuly” nel 2018.
Si prosegue il 21 febbraio alla sala dei Notari con Saverio Raimondo che, dopo il successo di “Il Satiro Parlante”, il suo spettacolo di stand-up comedy uscito su Netflix nel maggio scorso e distribuito in 190 Paesi, torna dal vivo con più di un’ora di materiale completamente nuovo e travolgente. Con la sua ironia politicamente scorretta e la sua naturale irriverenza, Raimondo ridicolizza le ansie contemporanee, i costumi sessuali all’indomani del MeToo, la scena politica italiana e sé stesso; dalle molestie al populismo, dalla rabbia sociale al sesso orale, la satira dell’artista fa ridere dove meno te l’aspetti, spingendo l’asticella sempre più su. Una comicità adulta per persone dotate di senso dell’umorismo alle quali Raimondo si rivolge in modo intimo e informale.
Il 13 marzo, sempre alla sala dei Notari, sarà la volta di Luca Ravenna. Milanese, trentadue anni portati con una certa disinvoltura, Ravenna presenta il suo show live. Compiere trentadue anni, veder nascere i figli degli amici, il razzismo all’italiana, essere ebreo, ma non veramente, davvero, non sul serio! Scoprire di avere un fratello brasiliano adottato e la paura delle emozioni da combattere a colpi di puttanate. Il rapporto difficoltoso con la terapeuta. La guerra, vera fra Roma e Milano, ma soprattutto una vita sentimentale disastrosa e la scoperta dell’amore nel letto di fianco al suo.
A chiudere il sipario su questa prima stagione il 3 aprile all’auditorium San Francesco sarà Ruggero dei Timidi. Dopo 5 anni di tourneé con la band calcando i palchi dei più importanti Live Club e Festival italiani, dopo aver fatto conoscere le sue liriche tramite la rete, le radio e le televisioni nazionali, Ruggero dei Timidi sente l’esigenza di tornare alle origini, quando si esibiva a Milano nei piccoli locali abbracciando la sua chitarra con poche manciate di canzoni ma con la voglia di raccontare il mondo a modo suo. Nasce così “Stand Up & Songs”, spettacolo intimo e imprevedibile dove Ruggero riabbraccia la sua chitarra (e il suo ukulele) cantando le canzoni che lo hanno reso celebre, raccontando la genesi dei suoi brani e gli incredibili aneddoti della sua improbabile carriera. Il tutto condito dalle incursioni a sfondo familiare della mogliesoubrette Fabiana Incoronata Bisceglia, con cui gestisce questo atipico “agriturismo dello spettacolo”.
Le prevendite saranno aperte a breve su circuiti TicketItalia e TicketOne.
 

Articoli correlati

Commenti