fbpx

Carnevalando arronese porta in piazza grandi, bambini e premia i migliori

ARRONE – Il paese della Valnerina, uno dei borghi più belli d’Italia, si prepara alla manifestazione del carnevale 2020 con una serie di eventi che coinvolgera’ grandi e bambini. La locale Pro Loco con il patrocinio del Comune e la collaborazione di tanti volontari,  ha organizzato l’evento CARNEVALANDO per la giornata di martedi 25 febbraio.
Il programma
Alle ore 15 ritrovo delle maschere presso piazza Lausi di fronte al plesso scolastico; alle 15,30 sfilata di gruppi mascherati con la partecipazione dei bambini dell’ asilo “la valle dei bimbi”; alle 16 festa in piazza con la partecipazione “gioca con me” di Loredana Brandy”. Per questa occasione sarà allestita un’area con degustazioni a cura delle attività commerciali di piazza. Per questa occasione e’ stato bandito un concorso “maschere trucco 2020”.
La partecipazione al concorso e gratuita e aperta a tutti. Verranno premiati: la maschera/trucco più bello; la maschera/trucco più originale; la maschera/trucco più spiritosa. Regolamento: tutti i partecipanti dovranno dare le loro generalita’ sul tavolo della giuria Composta da tre membri più presidente scelti tra le associazioni che decreterà il vincitore a fine festa. I premi in palio sono della gioielleria Frattesi. Il concorso ha carattere dilettantistico e non sono previsti compensi.
La Pro Loco ci tiene a sottolineare che declina ogni responsabilita’ a cose e persone prima, durante e dopo la manifestazione. Coloro che vorranno partecipare e trascorrere una giornata in Valnerina potranno partecipare alla visita dei monumenti storico artistici della cittadina come la stupenda chiesa di Santa Maria Assunta con i suoi affreschi rinascimentali di Vincenzo Tamagni e Giovanni da Spoleto che adornano il presbiterio e tutta  l’abside, oppure la suggestiva chiesa di San Giovanni al castello con i dipinti del XV secolo di scuola abruzzese. Una passeggiata per le antiche viuzze del feudo degli Arroni, al suono delle campane non potrà  mancare,  soprattutto sotto la torre dell’ ulivo, al tramonto, che da quella altura si può godere il fantastico panorama della valle del Nera.
Carlo Favetti

Nato a Ferentillo, ho pubblicato saggi d'arte, volumi di storia e libri di poesie. Ho collaborato con il Corriere dell'Umbria dal 1998 al 2010 e poi con il Il Giornale dell'Umbria. Nel 1993 ho fondato l'associazione culturale Alberico I Cybo Malaspina.

No Comments Yet

Comments are closed

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!