fbpx

“Parlare di storia, il dialogo culturale in Istria e a Fiume”: incontro a Perugia

PERUGIA – Mercoledì 26 febbraio alle ore 16,30 alla Sala dei Notari di Perugia si terrà l’incontro: “Parlare di storia, il dialogo culturale in Istria e a Fiume” a cura dell’Isuc, Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea, Società di studi fiumani e Comune di Perugia.

L “L’uso pubblico della storia – spiegano gli organizzatori – soprattutto in occasioni di tipo celebrativo, presta il fianco a strumentalizzazioni tese a legittimare posizioni ideologiche di parti avverse. Per un dialogo costruttivo su tesi complesse l’assenza di una buona storiografia può aprire varchi a scontri polemici sterili e strumentali. Oggi sul Confine Orientale esiste una buona e ben documentata storiografia grazie anche all’apertura degli Archivi delle Repubbliche formatesi dopo il dissolvimento della Jugoslavia. 

I momenti celebrativi di prevalenza memoriale assumono un forte valore di passaggio intergenerazionale di valori e ideali che pongano i giovani in condizione di immaginare autonomamente un futuro nel quale loro siano protagonisti. 

Leggere la storiografia del Confine Orientale filtrandola con parole chiave per la cittadinanza è un percorso già in parte battuto dall’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea e dalla Società di studi fiumani; questa nell’ultimo lustro ha inoltre operato per trasferire l’intuizione su un terreno più squisitamente politico, parlando di ritorno culturale nelle terre dalle quali l’esodo degli italiani nel dopoguerra era partito e che sono oggi sotto la sovranità delle repubbliche di Croazia e di Slovenia. Una strategia che contribuisce nell’Europa attuale a trasformare quei luoghi, che soprattutto nel corso del Novecento sono stati teatro di scontri interetnici dalle radici fortemente ideologiche, in laboratorio per una cittadinanza sovranazionale”.


Programma

Ore 16:30, saluti di  Leonardo Varasano

Assessore alla Cultura del Comune di Perugia

coordina Mario Tosti, Presidente Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea

Introduce i lavori Franco Papetti,, Presidente Associazione fiumani italiani nel mondo: Fiume: un caso di urbicidio

Ore 17 relazioni: Giovanni Stelli, Presidente della Società di studi fiumani Archivio Museo storico di Fiume a Roma: Identità e appartenenza nazionale nei territori dell’Adriatico Orientale

Antonella Ercolani, Università degli studi internazionali di Roma: Convivenze, collaborazioni, conflitti in Istria e a Fiume

Patrizia Pitacco, Agenzia per l’educazione e la formazione della Repubblica di Croazia: Fare scuola in italiano a Fiume. Perché? Come?  

 

Per informazioni

Stefano Ceccarelli
ISUC (Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea)
p.zza IV novembre, 23 – 06123 Perugia
tel. 075 5763020 – fax 0755763078
isuc.crumbria.it
stefano.ceccarelli@alumbria.it
facebook.com/isuc74





 

 

Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

No Comments Yet

Comments are closed

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!