fbpx

Il consigliere regionale Tommaso Bori chiede l’obbligo dei vaccini a chi ha sopra i 65 anni

Visioninmusica_LA VOCE DELLA TERRA

Il consigliere del Pd Tommaso Bori chiede alla giunta regionale un piano integrato tra test e vaccini antinfluenzali per evitare una “pericolosa sovrapposizione” in vista di un eventuale ritorno di una seconda ondata di Covid-19 e che preveda l’obbligo dei vaccini a tutte le persone sopra ai 65 anni e alle categorie a rischio. Un modo di andare ad incidere direttamente sul rischio epidemie di malattie prevedibili da vaccino”.

Tommaso Bori

Più in particolare il consigliere regionale Bori parla di screening gratuito sugli asintomatici, test sierologici per la ricerca degli anticorpi inseriti all’interno dei Lea, livelli essenziali di assistenza del sistema sanitario e riorganizzazione dei servizi vaccinali.

“L’Umbria confermi il suo ruolo all’avanguardia sul fronte sanitario, cogliendo anche la sfida della predisposizione di un piano integrato tra test e vaccini antinfluenzali, al fine di evitare una pericolosa sovrapposizione in vista di un eventuale ritorno di una seconda ondata di Covid19. L’Umbria – spiega Bori – non ha mai perso i suoi appuntamenti con la storia, a partire dall’istituzione del Servizio sanitario nazionale, oppure con la creazione dei consultori o con il percorso della legge 194 o anche con la chiusura dei manicomi psichiatrici. La nostra regione si è dimostrata all’avanguardia sugli screening, come il pap test gratuito alle donne, per prevenire il tumore della cervice uterina. Un percorso di eccellenza che deve proseguire, avviando i test sierologici a tutti, affiancandoli però ad un piano di vaccinazioni antinfluenzali”.

Visioninmusica_LA VOCE DELLA TERRA
Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

No Comments Yet

Comments are closed

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!