Norcia, Preci e il ruolo dell'Umbria nella gestione del Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
A porre l’attenzione sul Parco Nazionale dei Monti Sibillini e sul ruolo che l’Umbria ha nel contesto dell’Ente e della sua gestione, è Il consigliere regionale Andrea Fora (Patto civico per l’Umbria).
Nell’annunciare la presentazione di una interrogazione in proposito, fa notare che “da articoli di stampa apprendiamo che le persone nominate dal Ministero nella nuova Giunta esecutiva del Parco sono tutte espressioni del territorio marchigiano, e il presidente ed il vice presidente della comunità del parco espressione di enti locali marchigiani. Nel passato invece – spiega Fora – il vice presidente dell’ente Parco è stato più volte il sindaco di Norcia ed il vice presidente della comunità del parco a volte era il sindaco di Preci”.
 

“La Regione – continua Fora – costruisca relazioni istituzionali intense e positive con l’Ente Parco del Parco Nazionale dei Monti Sibillini orientate ad una ricostruzione sostenibile da un punto di vista ambientale e paesaggistico” e chiede alla Giunta “quale politica strategica intende adottare la Regione nei confronti dell’ente anche in relazione alle necessità di sviluppo e ricostruzione delle comunità di Norcia e Preci”.

Articoli correlati

Commenti