fbpx

Mercoledì … a teatro sul lago. Dall’1 luglio la stagione di Piediluco

PIEDILUCO – Questa mattina alle 11 si è tenuta al Baronda caffè di Piediluco una conferenza stampa diversa dal solito, con un tocco artistico che danzava con leggiadria tra il teatro, la musica e l’ospitalità. La presentazione ufficiale di Mercoledì ….a teatro sul lago.

Dal 1 luglio al 26 agosto alle ore 21, a mercoledì alterni, al Baraonda caffé si terrà una serie di cinque spettacoli in cui le varie arti si fondono. L’idea nacque alcune estati fa  da una collaborazione tra l’artista ternano Stefano de Majo, Elia Bonanni, proprietario del Baraonda caffè e da Davide Crisostomi, gestore insieme alla moglie Silvana della spiaggia Miralago, e si presentava come un teatro in battello cullato dalle acque del lago, di cui ci siamo già occupati in un precedente articolo che faceva parte della nostra inchiesta sulla riapertura dei teatri.

Elia Bonanni
Fabrizio Longaroni
Gustavo Gasperini
Joy Grifoni

“È nato tutto in un momento di crisi dei teatri – racconta Stefano de Majo, artista ternano che accompagnerà il pubblico in questa singolare stagione teatrale –  All’epoca cercavo un luogo in cui esibirmi. Ho sempre visto nelle acque di questo lago un vero e proprio teatro naturale. Decisi allora di parlarne con Elia Bonanni, amico e proprietario del Baraonda, e  fu così che nacque il teatro in battello, la prima versione di questi spettacoli, che ci portava nel bel mezzo delle acque del lago. Quest’anno, a causa dell’emergenza Covid-19,  li spettacoli non potranno farsi con le stesse dinamiche, ma si terranno sotto le stelle nella storica spiaggia del Baraonda”. Durante la conferenza è stata data la possibilità ai presenti di godere di un vero e proprio assaggio di quelle che si presentano come delle magiche serate non solo incantate da un’affascinante recitazione, ma cullate anche da stupende note musicali. Ad accompagnare la presentazione all’ombra degli alberi del locale i musicisti Fabrizio Longaroni, Joy Grifoni, Gustavo Gasperini e Tiziano Tetro che si alterneranno nel corso della rassegna. Arriviamo però agli spettacoli in questione. Si comincia il 1 luglio con Io sono Bacu e mio fratello Nuvolari, la storia di due campioni del mondo dell’automobilismo legati da fraterna amicizia, Borzacchini e Nuvolari, che prende il la da un racconto che Nuvolari fece sul lago di Garda durante una riflessione di come lui fosse l’ultimo rimasto in vita di quei grandi piloti abituati a sfidarsi in pista. In gara conta il dare gas, il tempo, che Gustavo Gasperini, violino, e Fabrizio Longaroni, pianoforte, tromba e voce, racconteranno con la musica, mentre sulle note di questi motori ruggenti freccia l’interpretazione di Stefano de Majo. Il tutto sarà accompagnato da un’acquaforte raffigurante i due piloti dell’artista Massimo Zavoli. Il 15 luglio arriva sul lago Laika e la luna, già presentato al Milano Fringe Festival, che si ricollega al folle desiderio dell’uomo di conquistare e aggiogare la luna senza però riuscire nel suo malato progetto, perché la luna è come un palloncino, qualcuno però c’è stato come ad esempio una cagnetta di nome Laika, inviata come primo essere vivente dai sovietici a solcare lo spazio. Ad accompagnare l’artista stavolta saranno Joy Grifoni con il suo contrabbasso del ‘700  e Tiziano Tetro, percussioni. Il 29 luglio si prosegue con Sergio Endrigo Parole e Musica, un piece di teatro che racconta in prima persona l’uomo e il poeta che ricalcherà la sua intera vita attraverso le sue stesse magnifiche canzoni, andando ad aggiungere alla musica i silenzi del teatro. Un omaggio ad un’artista storico sepolto a Terni, luogo d’origine della moglie. Ad  accompagnare la recitazione ritornano Gustavo Gasperini e Fabrizio Longaroni. Penultimo appuntamento il 12 agosto con Charles Bukowsky style, la storia di un poeta straordinario che visse sempre sul filo tra paradiso e inferno, un uomo che entrava nell’inferno per trovare il paradiso. Per la musica Joy Grifoni e il ritorno a Terni, dopo una precedente esibizione, del chitarrista brasiliano Muri Morello. 26 agosto, ultimo appuntamento, lo spettacolo inedito Rino Gaetano Vita Misteri e Nonsense. Un’artista particolare, di cui si va a raccontare la forza delle parole dei sui testi, che da piccolo aveva frequentato la scuola religiosa proprio qui, a Narni.  A chiudere la stagione di nuovo Gustavo Gasperini e Fabrizio Longaroni. A conclusione della conferenza Stefano de Majo ha lasciato lo spazio ad un piccolo aperitivo organizzato da Elia Bonanni che ha permesso ai presenti di avere non solo un primo assaggio di musica e recitazione, ma anche di cucina e ospitalità. Graditissima da parte degli artisti e del proprietario del Baraonda la presenza alla conferenza stampa del vicesindaco di Terni Andrea Giuli. Questo era solo un piccolo assaggio, una briciola delle serate da favola che si stanno per inaugurare dal 1 luglio, un’esperienza unica in una magica atmosfera che fonde in una delicata e gradevole danza tutte le arti. Per info e prenotazioni  contattare il numero 392 5445462.

Leonardo Maggi
Leonardo Maggi

Studente universitario, autore di "The New Trilogy" e di "The War Trilogy", spoletino, diplomato al Liceo Classico "Tacito" di Terni

No Comments Yet

Comments are closed

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!