Città della Pieve: Caterina Marcucci nuova dirigente scolastica dell'istituto Vannucci

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

CITTÀ DELLA PIEVE  – Cambio al vertice dell’Istituto comprensivo “Pietro Vannucci” di Città della Pieve, con l’arrivo di Caterina Marcucci che prende il posto della dirigente uscente Maria Caligiuri. Di seguito la nota che l’Amministrazione comunale pievese ha diffuso per salutare, a nome della cittadinanza, questo passaggio di consegne. Non nascondiamo che l’emozione è forte tanto quanto lo è la gratitudine nei suoi riguardi, per la passione, la capacità, le competenze, lo spirito di collaborazione sempre propositivo e l’esemplare dedizione con cui ha operato in questi anni trascorsi a Città della Pieve, perseguendo con tenacia, ed un sorriso sempre dolce, una migliore qualità della nostra scuola.

Il passaggio di testimone tra l’ex dirigente Maria Caligiuri e la nuova dirigente Caterina Marcucci

Quello che si è creato è un legame professionale ma anche affettivo che lascia un’impronta forte e profonda del suo passaggio, non solo nell’ambito scolastico ma nell’intera comunità, un’eredità che spetta alla nuova Dirigente, la dott.ssa Caterina Marcucci, raccogliere e far fruttare al meglio. A lei, con altrettanto calore, rivolgiamo i nostri più sinceri auguri di buon lavoro, garantendo il pieno e costante sostegno di tutta l’Amministrazione. Un affettuoso saluto e ringraziamento anche alla uscente Paola Pascolini, Dirigente dei Servizi Generali ed Amministrativi, che lascia il “Pietro Vannucci” per la meritata pensione. La costanza, l’amore che ha mostrato quotidianamente, la dedizione e l’impegno che ha profuso nel suo lavoro, sono stati per tutti motivo di ispirazione. A ricoprire il ruolo di DSGA sarà Sabrina Radici, a cui porgiamo il nostro più cordiale benvenuto, certi che farà un ottimo lavoro.  Il nostro desiderio più grande, per l’anno scolastico che sta per iniziare, è che questo meraviglioso Istituto possa continuare a disegnare con entusiasmo, in un clima sempre sereno, un successo formativo crescente teso a soddisfare i bisogni educativi dei nostri ragazzi, futuri cittadini del mondo”.

Articoli correlati

Commenti