fbpx

Bruna Corsi in giuria alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia

Meet2U- Levita s.r.l.

CASTIGLIONE DEL LAGO – Grazie al progetto “David Giovani” le scuole del territorio hanno inviato una studentessa alla Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia come componente della giuria giovanile che assegna il “Leoncino d’Oro”. Si tratta di Bruna Corsi che frequenta il quinto anno del Liceo Scientifico “Italo Calvino” di Città della Pieve, inviata dal Cinema Caporali di Castiglione del Lago a rappresentare l’Umbria nella giuria veneziana.
Dal 2002 Lagodarte Impresa Sociale, con il Cinema Caporali di Castiglione del Lago, partecipa al progetto David Giovani che coinvolge gli studenti degli ultimi due anni delle scuole superiori dei Comuni di Castiglione del Lago, Città della Pieve e Cortona. Come nel resto d’Italia anche qui vengono formate in tutta Italia giurie locali di studenti. Ogni giuria fa riferimento ad una sala cinematografica e può essere composta da studenti provenienti da più scuole superiori: in questo caso provengono dagli Istituti Superiori “Rosselli-Rasetti” di Castiglione del Lago, “Italo Calvino” di Città della Pieve, “Angelo Vegni” di Capezzine di Cortona e “Luca Signorelli” di Cortona.

Le giurie possono essere composte da max 100 studenti. «Nel nostro caso – sottolinea il presidente di Lagodarte Piero Sacco – si raggiunge sempre il massimo come iscrizione anche se alla fine i giurati che raggiungono una media presenze sufficiente sono il 30/40%. Gli studenti devono vedere in sala un determinato numero di film italiani che partecipano al David di Donatello, normalmente dai 15 ai 20, selezionati da un’apposita commissione nazionale che sceglie tra quelli più adatti a questa fascia d’età. Al termine tutte le giurie locali votano il miglior film e l’opera che ottiene più voti vince il David Giovani, premio collaterale del David di Donatello». Gli studenti che hanno partecipato e votato ottengono un credito formativo, condizionato però alla realizzazione di un elaborato scritto, una recensione o la descrizione dell’esperienza vissuta. Gli elaborati scritti partecipano ad un concorso nazionale che prevede come primo premio per ciascuna regione la partecipazione del vincitore alla giuria di studenti che a Venezia assegna il Leoncino d’Oro (10 gg tutto spesato). Piero Sacco sottolinea poi il prezioso lavoro svolto dai “docenti tutor” durante lo svolgimento del progetto e nella scrematura degli elaborati scritti da inviare a Roma per la selezione finale, generalmente 5/6 sui circa 40/50 realizzati dai ragazzi.

Quest’anno gli elaborati selezionati sono stati scritti da Bruna Corsi, Adele Liccardi e Ginevra Civitelli dell’Istituto “Italo Calvino” Città della Pieve, Caterina Grazzini dell’Istituto Superiore “Angelo Vegni” di Capezzine, Alessia Marras e Jessica Corradini dell’Istituto Superiore “Luca Signorelli” di Cortona. L’elaborato scelto da Roma è stato quello di Bruna Corsi che ha scritto una recensione sul film “Il primo re”.
ANEC (Associazione Nazionale Esercenti Cinema) con Agis, Agiscuola, Accademia del Cinema Italiano “Premi David di Donatello” insieme a Mibact e Miur ha espresso la sua soddisfazione per la conferma della presenza dei giovani giurati del David Giovani per l’assegnazione del Leoncino d’Oro, uno dei premi collaterali più importanti: un segnale di grande attenzione verso i giovani e il loro rapporto con il cinema. Anec ospita da moltissimi anni nelle sale associate le giurie del David Giovani da cui poi escono i giovani che formano la giuria del Leoncino.

Meet2U- Levita s.r.l.
Avatar
Redazione Vivo Umbria

Vivo Umbria: arte, cinema, danza, folklore, musica, letteratura, teatro sempre in primo piano

No Comments Yet

Comments are closed

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!