Mostra del fumetto, Vincenzo Mollica: "Simone Bianchi ha la pittura nel sangue. Vive di pittura, si nutre di pittura"

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

CITTA’ DI CASTELLO – Ieri, sabato 12 settembre, è stata inaugurata la 18^ Mostra del Fumetto di Città di Castello quest’anno dedicata al “supereroe tra i supereroi” nonché uomo di punta della Marvel in Italia, Simone Bianchi, intitolata “Simone Bianchi – Amazing Talent” organizzata, su idea di Vincenzo Mollica, dagli “Amici del Fumetto” di Città di Castello sotto la supervisione del curatore Riccardo Corbò.
Mollica nel suo applauditissimo intervento ha illustrato magistramente e appassionatamente l’arte e l’uomo Simone Bianchi: Ha la pittura nel sangue. Vive di pittura, si nutre di pittura. Ha uno sguardo limpido che trasforma in pittura tutto quello che vede e immagina. La sua mente è fonte di classicità, ogni suo gesto diventa pittorico anche quando è immobile. Simone Bianchi è un gigante dell’arte e il suo meraviglioso talento non ha mai posto confini tra pittura e fumetto, come è giusto che sia. La bellezza non fa mai i conti con le barriere ideologiche imbecilli, ma solo con il canto permanente delle emozioni. L’aspetto più impressionante dei suoi quadri è che non c’è nessuna concessione verso le sirene della contemporaneità, ma solo e sempre una rigorosa fedeltà alla propria identità. Simone Bianchi è un poeta visionario, un apostolo dell’avventura umana permanentemente in viaggio tra sogno e realtà. In lui l’energia fa rima con simpatia e tutto quello che sembra impossibile diventa visibile come un gioco speciale che non finisce mai male. In lui i pennelli e colori ballano la danza misteriosa della vita ed io mi inchino al genio con ammirazione infinita”.
Simone Bianchi, emozionato ha dichiarato: non mi sarei mai immaginato di poter allestire una mostra di questa portata, sia per la bellezza del luogo che le fa da cornice, sia per la mole di lavoro che vi è stato dietro la sua organizzazione. Come avrete modo di vedere, in esclusiva per Tiferno Comics, per omaggiare proprio Città di Castello, ho pensato di creare anche alcune opere inedite che la riguardano; in primis una versione de “Lo Sposalizio della Vergine” reinterpretato a mio modo con i “miei” supereroi. Un lavoro lungo e complesso che spero possa sorprendere voi come ha sorpreso me. Sono veramente contento e onorato di poter esporre le mie opere in questa città, perché da subito ne sono rimasto affascinato”.
Una carriera straordinaria raccontata grazie ad una full immersion nell’arte di Bianchi che si snoda fra le splendide sale di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio che per l’occasione fanno da cornice rinascimentale ai più grandi supereroi dei fumetti.  Quelle che si possono ammirare per prime sono dedicate a Spiderman, agli Avengers e a Thor; mentre nelle successive troviamo i Mutanti e Wolverine e poi i Marvel Heroes e i Villains. In altre sale, sotto la sigla di Visioni parallele, sono esposte opere di Batman e Joker; e poi Guerre Stellari, alcune commission Bonelli, Conan e Sharkey the Bounty
Una ricchezza di materiali che finora non era mai stata oggetto di un’unica esposizione dell’artista e che rende Tiferno Comics 2020 una mostra di livello internazionale, con il catalogo più ricco e completo che celebra l’eclettico illustratore nel modo più consono.
ORARI DI APERTURA
dal giovedì alla domenica > 10:00 – 12:30 / 16:00 – 19:30
Ingresso € 5,00
INFO E PRENOTAZIONI
366.1894049  – tifernocomics@gmail.com

Articoli correlati

Commenti