Artisti per Alina e per la Giustizia

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

SPOLETO – Il prossimo sabato 24 ottobre ore 12 verrà aperta al pubblico​, presso la Sala dello Spagna a Palazzo comunale, la mostra d’Arte contemporanea “Artisti per Alina”. L’evento è stato organizzato e promosso dall’artista Sanda Sudor, per commemorare la perdita della sua unica figlia di 26 anni, Alina Marchetta, stroncata la mattina del 7 aprile 2019, mentre passeggiava in via Salinatore a Forlì. “Alina non era soltanto la glia – sostiene Sanda Sudor, madre di Alina e ideatrice della mostra – ma la ragione per realizzare sogni e progetti, la ragione per creare, rivoluzionare e migliorare. Ritengo che nessuno potrà mai inventare una nuova lingua: quella del dolore di sopravvivere alla morte di un glio. Non si insegna a un figlio a morire. E dal momento che non sono riuscita come madre a impedire ad Alina di morire, voglio lottare per sopravvivere e lo faccio con l’unico strumento che conosco, che mi sorregge e mi sostiene: l’Arte. Che sia l’Arte a tenere Alina viva, che sia l’arte a far comprendere il passaggio tra la vita e la morte. Che sia l’Arte un omaggio ai genitori che, come me, sono condannati all’ergastolo del dolore.”

Nella mostra verranno esposte opere di 40 artisti selezionati in tutti campi dell’arte visiva (pittura, scultura, fotografia, design, grafica/illustrazione, video), compresi i primi tre artisti vincitori premiati il 3 ottobre scorso a Forlì in occasione della prima edizione annuale del premio concorso indetto per l’anno 2020:

1° Premio ”Alina” a Livia Cannella per il video ”ALINA e le rose

2° Premio a David Pompilli per l’opera ”Santi Urbani

3° Premio a Anna Maria Scocozza per l’installazione art-paper ” ALINA. La primavera ti sveglierá con un fiore”. La mostra sarà visitabile dal 24 ottobre al 2 novembre. Questi gli orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 15.30 alle 19.30; il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30.

Articoli correlati

Commenti