Perugia, dal Comune sì ai rimborsi per il trasporto pubblico e ai sussidi scolastici

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA – All’unanimità il Consiglio comunale di Perugia approva due proposte dei consiglieri di Fratelli d’Italia con l’obbiettivo di arginare le ricadute economiche negative causate dal Coronavirus: rimborsi per il trasporto pubblico e raccolta di sussidi scolastii per le famiglie che ne hanno necessità.

“La prima proposta” spiegano in una nota Mencaglia, Befani, Nannarone, Giustozzi e Lupatelli “vuole ampliare le procedure di rimborso per la quota di abbonamento ai mezzi di trasporto pubblico non sfruttati nei primi mesi di quest’anno per via della pandemia, prevedendo anche l’emissione di titoli di viaggio al portatore e la possibilità di far dirottare il rimborso in favore di un componente della famiglia (fino al 30 novembre sul sito www.fsbusitalia.it).

“Il secondo ordine del giorno, lo Zaino sospeso, ha invece ad oggetto una raccolta di strumenti e sussidi scolastici (cancelleria, quaderni, libri, zaini) per aiutare quei nuclei familiari con figli in età scolare che si trovano in particolare difficoltà. Questo progetto” sottolineano “ha trovato immediata disponibilità per l’attivazione da parte di Confcommercio attraverso le catene della grande distribuzione. Siamo particolarmente soddisfatti” concludono i consiglieri “di aver fatto approvare in breve tempo queste iniziative, gesti concreti che apporteranno un sicuro beneficio alle famiglie della nostra comunità cittadina.”

Articoli correlati

Commenti