La musica italiana non si ferma e il “Barezzi Festival” si rimodula in streaming

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PARMA – Streaming sì, streaming no. Cultura dal vivo, cultura virtuale. La disputa in questo lockdown di fatto imposto allo spettacolo dal vivo, divide gli stessi artisti. Che hanno posizioni diverse. E molto probabilmente tali resteranno.

Lasciando ai lettori il proprio giudizio in merito, Vivo Umbria oggi per la rubrica Dentro lo Stivale segnala l’iniziativa che a Parma segna la 14esima edizione del Barezzi Festival.

Barezzi Festival 2020 locandina

Interamente in diretta dal Teatro Regio su teatroregioparma.it tramite la piattaforma Payperlive di Zeye, il 13 e il 14 novembre la kermesse vedrà salire sul palco ospiti noti al grande pubblico e talenti emergenti tra cui Brunori Sas in esclusiva con La Toscanini NEXT, Andrea Laszlo De Simone e Massimo Volume, che si esibiranno live in luoghi inconsueti mai aperti al pubblico finora come la Sartoria, la “Sala del Vascone” e il Palco Reale. Ancora, Pop X, Margherita Vicario, Colombre, Fadi, Ettore Giuradei, Valentina Polinori, Guido Maria Grillo e William Manera saranno invece protagonisti di concerti acustici esclusivi disponibili sulla piattaforma dalle ore 19.00 del giorno di programmazione.

margherita vicario

Il Barezzi Festival si aprirà il 13 novembre alle 19.00 con il cantautore afro-romagnolo Fadi – finalista a Sanremo Giovani – al centro di un intimo live nel Palco Reale; la Sala di Scenografia ospiterà la Guido Maria Grillo; la Sala del Vascone il cantautore e pianista siciliano William Manera, e il palcoscenico del Teatro Regio accoglierà invece la cantautrice e attrice romana Margherita Vicario.

brunori sas
foto di Leandro Manuel Emede

Alle ore 20.00 (Teatro Regio) sarà la volta dell’atteso live di Brunori Sas accompagnato in esclusiva da La Toscanini NEXT, orchestra under 35 composta da ben 51 elementi.

Massimo Volume
foto di Simone Cargnoni

Sabato 14 novembre alle ore 19.20 il palco del Teatro Regio ospiterà in diretta i Massimo Volume, mentre alle ore 21.30 la scena sarà tutta di Andrea Laszlo De Simone con la sua “Immensità”, opera sonora e visiva che ha conquistato pubblico e critica internazionale. Un live eseguito da un’orchestra mista tra synth, elettronica, cori, archi e fiati, un intreccio di strumenti classici e moderni.

Pop X

Ad anticipare la chiusura della due giorni, alle ore 19.00, saranno i concerti acustici esclusivi disponibili sulla piattaforma di Ettore Giuradei e il suo cantautorato delicato dalla Sartoria del Regio, della cantautrice romana Valentina Polinori nel Foyer con il suo ultimo disco “Trasparenti”, dell’imprevedibile collettivo trentino Pop X che nella Sala di Scenografia interpreterà il malinconico it-pop dai tocchi caraibici del loro “Antille”. Infine, dal Ridotto dal cantautore marchigiano Colombre con il suo ultimo disco “Corallo”.

Il festival è organizzato e prodotto dal Teatro Regio di Parma, nato da un’idea di Giovanni Sparano (che ne cura la direzione artistica) e si ispira alla figura di Antonio Barezzi, il mecenate che per primo riconobbe il talento del giovane Giuseppe Verdi sostenendone gli studi. E sarà proprio un novello Barezzi, di cui l’oste Diego Sorba vestirà i panni, a guidarci tra i diversi concerti.

Per assistere ai concerti sarà possibile acquistare i biglietti sul sito del Teatro Regio a partire dal 4 novembre.

Articoli correlati

Commenti