Nuovo Dpcm: dopo cinema e teatri si mette male anche per musei, gallerie d’arte e fondazioni

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

Dopo teatri e cinema tira una brutta aria anche per i musei assieme a centri d’arte, gallerie, fondazioni. Lo ha fatto capire il ministro del MiBACT Dario Franceschini a poche ore dall’ufficializzazione del nuovo Dpcm atteso per la tarda serata di oggi, 2 novembre nell’intervista rilasciata su Rai 3 al programma Che tempo che fa condotto da Fabio Fazio.

Il nuovo Dpcm dovrebbe ulteriormente a diminuire contatti sociali. Non è ancora chiaro però se le misure riguarderanno solo i territori interessati da lockdown mirati, anche questi in discussione in queste ore, o tutta Italia e soprattutto le disposizioni specifiche per gallerie d’arte e agli spazi e fondazioni private.

Articoli correlati

Commenti