Firmato il nuovo decreto: consoliamoci con Garden Route Italia, il portale ufficiale dei giardini del Belpaese

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

Ci risiamo, penserete voi. Conte firma il nuovo Dpcm poco dopo la mezzanotte  (domani sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale per entrare in vigore dal 5 novembre al 3 dicembre e come anticipato chiuderanno musei, mostre ed esposizioni nelle gallerie) , e torna di moda il “virtuale”.

In effetti questo progetto è pensato per quando potremo uscire di nuovo liberamente, senza limiti di orari e di spazi. Certo è che un portale che intanto ci possa offrire qualche itinerario da percorrere appena sarà pienamente godibile non è poi così male. E allora “entriamo” dentro Garden Route Italia, il portale digitale che si prefigge di diventare la guida ufficiale dei giardini italiani.

Il sito web è stato realizzato da APGI – Associazione Parchi e Giardini d’Italia, in collaborazione con Ales S.p.A. e con il sostegno del MiBACT. Garden Route Italia ha già in catalogo oltre 200 giardini e 30 itinerari. La ricerca prevede la possibilità di inserire delle preferenze, tecnicamente filtri, per scegliere il percorso che desideriamo selezionando le diverse aree di Italia – Nord est, Nord ovest, Centro, Sud e isole – oppure una regione specifica.  C’è anche la sezione “Itinerari”  che con la loro indicazione propongono percorsi interessanti: Giardini del Novecento,  Giardini paesaggistici e collezioni botaniche, Il giardino allo specchio: il paesaggio dei laghi, Il giardino al femminile, che mostra composizioni ideate o realizzate da donne e botaniche. Il completamento del portale è previsto per la primavera 2021, quando verrà aggiunta anche la lingua inglese, cercando così di incentivare il ritorno dei turisti stranieri.

Articoli correlati

Commenti