Esercito al lavoro per costruire entro l’11 novembre l’ospedale da campo al Santa Maria della Misericordia di Perugia

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA Sono iniziate questa mattina, a Perugia, nell’area vicina all’eliporto dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia, le operazioni di allestimento dell’ospedale da campo da parte dell’Esercito.

Le operazioni di montaggio proseguiranno “h24” e si concluderanno mercoledì 11 novembre.  La struttura avrà  34 posti letto di degenza ordinaria e 3 posti letto di degenza sub-intensiva, ovvero per pazienti positivi al Covid meno critici assistiti da macchinari meno invasivi rispetto a quelli della rianimazione.

L’ospedale, in sostanza, offrirà prestazioni di tipo clinico-assistenziale nei confronti di pazienti con infezione da Covid-19 confermata dai laboratori che rientrino nella categoria dei cosiddetti “paucisintomatici” (coloro che avvertono sintomi lievi riferibili al Coronavirus). L’attività assistenziale sarà assicurata da medici, farmacisti, infermieri, operatori logistico sanitari (OLS) e socio sanitari militari ed avrà diretto contatto con l’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Articoli correlati

Commenti