Rimandate a causa Covid numerose uscite cinematografiche

Condividi su facebook
Condividi su twitter

La seconda ondata di Coronavirus torna a mietere vittime tra i grandi blockbuster in uscita in questo periodo. Purtroppo a causa dell’emergenza sanitaria in molti paesi stanno tornando lockdown e chiusure di teatri e cinema, per questo molti appuntamenti si trovano a slittare da dicembre 2020 al 2021 costringendo i fan ad un’attesa più lunga per vedere i loro beniamini tornare su schermo.

Il Trailer di ‘Assassinio sul Nilo’

Tra queste vittime si può trovare l’atteso Assassinio sul Nilo, sequel diretto di Assassinio sull’Orient Express, che vedeva il ritorno di Kenneth Branagh e del suo Hercule Poirot, e Free Guy-Eroe per gioco, un action comico e goliardico che vedeva alla regia Shawn Levy, già dietro la macchina da presa della trilogia di Una Notte al museo. Questi due appuntamenti purtroppo hanno subito un duro colpo da parte del Covid, poiché al momento sono stati posticipati a tempo indefinito con possibile uscita nel 2022, poiché a causa dell’arrivo delle pellicole 2020 nel prossimo anno il 2021 inizia a essere già da ora pieno, rischiando di non avere sufficiente spazio per tutti gli arrivi cinematografici.

Una sorte migliore è toccata al Black Widow, film della Marvel sull’omonimo personaggio, che da novembre 2020 uscirà nei cinema a maggio 2021, il reboot di West Side Story a cura di Steven Spielberg, che passa dal 18 dicembre 2020 al 10 dicembre 2021, la nuova trilogia di Star Wars e Avatar 2 che slittano di un anno preciso.

Il Trailer di ‘No Time to Die’

Per quanto riguarda No Time to Die, il nuovo film di James Bond con Daniel Craig nella parte dell’agente 007 e Rami Malek nel ruolo di un enigmatico antagonista, anche questo purtroppo ha subito lo stesso fato e i fan della spia inglese dovranno attendere aprile 2021.

C’è anche chi però è riuscito a resistere e avrà comunque la sua uscita. Un caso è Soul, film d’animazione Pixar che uscirà comunque in streaming a Natale come un esclusiva Disney+.

Wonder Woman 1984 invece non dovrebbe subire variazioni mantenendo per ora invariate l’uscita USA prevista per il 25 dicembre 2020 e quella italiana per il 14 gennaio 2021. La pellicola, incentrata sull’eroina DC e ambientata negli anni ’80 dopo gli eventi che l’hanno vista protagonista nel prequel durante la Grande Guerra, vede il ritorno come protagonista indiscussa dell’attrice israeliana Gal Gadot, uno dei volti e delle interpretazioni più amate del nuovo universo cinematografico DC insieme alla Harley Quinn di Margot Robbie.

Grandi uscite per cui si dovrà aspettare ancora un altro po’.

Articoli correlati

Commenti