Stasera su Rai 5 docufilm su “Nevermind” dei Nirvana, l’album grunge spartiacque nella storia del rock

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

Nevermind, secondo album in studio dei Nirvana, fu pubblicato il 24 settembre 1991 dalla Geffen Records. A quasi 25 anni dalla morte di Kurt Cobain fondatore e frontman della band statunitense, viene trasmesso il documentario  “Nirvana. Nevermind Classic Albums”, in onda stasera  alle 22.30 su Rai5 nella trasmissione “Ghiaccio bollente”. Qui viene raccontata la storia di questo lavoro leggendario che ancora oggi conserva intatta la forza travolgente e lirica che portò al successo internazionale il tormentato Cobain e i suoi Nirvana. Si potranno vedere filmati inediti della band sul palco e in sala d’incisione, oltre al racconto diretto del battersita Dave Grohl, del bassista Krist Novoselic e del produttore Butch Vig. Di fatto il documentario traccia la genesi dell’album. Avvalendosi dei master originali, soprattutto, fa riascoltare le incisioni su tracce separate per comprendere appieno la visione che aveva Kurt Cobain della musica e dei singoli brani che compongono Nevermind.

Articoli correlati

Commenti