Franco Venanti ricorda Raffaele Tarpani: “Uno  dei pochissimi artisti locali che ha avuto il coraggio di vivere  a 360 gradi l’arte”

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIAFranco Venanti ha ricordato la figura di Raffaele Tarpani partendo da una foto che li ritrae insieme e che vedete in copertina.

Ripropongo questa foto di qualche anno fa per ricordare l’amico e collega Raffele Tarpani. Ho conosciuto Raffele allo studio di Gerardo Dottori. Era un ragazzetto dagli occhi vivaci e con il sorriso che sprizzava simpatie e gioia mentre mostrava le sue tele al Maestro, che accarezzandogli la testa lo spronava a seguitare a lavorare elogiando ciò che aveva fatto. Raffele – scrive il maestro Venanti sul suo profilo Facebook – ha seguito i consigli ed ha imparato ad amare il paesaggio umbro che con le sue bellezze ha affascinato i grandi pittori del passato. E’ stato un maestro della pittura estemporanea ed è stato anche uno  dei pochissimi artisti locali che ha avuto il coraggio di vivere  a 360 gradi l’arte. Ci mancherai, ma hai l’asciato con le tue opere un segno indelebile“.

Articoli correlati

Commenti