Trasimeno Prog: 4 chiacchiere a casa di … Il Bacio della Medusa

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

Il 2 dicembre nuova puntata della rubrica di Trasimeno Prog “4 chiacchiere a casa di”. Per il settimo appuntamento saranno ospiti i ragazzi de Il Bacio della Medusa. Il gruppo si forma nel 2002 ad opera di Simone Cecchini, Diego Petrini e Federico Caprai.  Legati al prog di matrice italiana e straniera degli anni ’70,, nel 2003 entrano in formazione Eva Morelli e Simone Brozzetti.

Nel 2004, autoprodotto, viene pubblicato il primo lavoro, “Il Bacio della Medusa”, tra prog, hard rock e cantautorato; nello stesso anno la formazione partecipa e vince un concorso musicale a Perugia, grazie al quale prenderà parte nel 2005 alla manifestazione Class Eu Rock in Francia. Nel 2006, dopo l’ingresso di Daniele Rinchi, il gruppo pubblica il secondo lavoro, “Discesa agl’inferi di un giovane amante”, considerato da molti cultori del genere tra i migliori album di prog italiano degli ultimi 40 anni; viene firmato un contratto con la Black Widow per la ristampa del primo lavoro e la distribuzione del nuovo album (in LP & CD); le maggiori testate in ambito rock recensiscono i due dischi in maniera positiva. Nel 2011 il gruppo partecipa alla seconda edizione della più celebre rassegna di musica progressiva in Italia, il Prog Exhibition; sul palco di Roma nell’occasione si avvicendano tra gli atri anche Steve Hackett, Richard Sinclair, Martin Barre, Mel Collins, Goblin, Balletto di Bronzo ed Arti & Mestieri. Nel 2012 viene pubblicato “Deus Lo Vult” ed il brano “Simplicio”, in esso contenuto, in versione live, sarà inserito nel doppio cd edito nello stesso anno a testimonianza della seconda edizione del Prog Exhibition. Nel 2015 la band torna sul palco per il Perugia Art Rock Fest 2015, ed avrà il piacere di suonare a fianco di una storica voce del prog, quella di Aldo Tagliapietra con il quale duetterà in una memorabile versione del successo delle Orme, “Amico di ieri”. Nel 2016 esce “Il Bacio della Medusa Live”, tratto dal concerto di Perugia; il disco viene presentato anche a Milano con un concerto tenutosi il 29 ottobre 2016 presso lo storico club lombardo “Casa di Alex. L’anno dopo entra in formazione un secondo chitarrista, Simone “Il Poca” Matteucci e nel 2018 viene pubblicato “Seme”, un deciso cambio di rotta per il gruppo, più incline a sonorità rock e melodiche, pur senza dimenticare le origini. Nel 2019 hanno partecipato nel mese di settembre al Festival Prog di Veruno; all’inizio di ottobre alla presentazione dell’associazione Trasimeno Prog, esibendosi insieme a numerosi altri artisti e nello stesso mese hanno tenuto un concerto presso la Sala del Teatro di Palazzo della Corgna, nell’evento organizzato dalla neonata associazione, in versione acustica.

La copertina del live de Il Bacio della Medusa “AnimAcusticA”

È da questo concerto, riesaminato durante il periodo del primo lockdown, che è stato tratto il nuovo album della formazione perugina, pubblicato alla fine di ottobre “Animacustica”, accolto molto bene anche all’estero, è il secondo live del gruppo; in esso è contenuto anche l’inedito, in studio, “Testamento d’un poeta”.

 Seguite la trasmissione per scoprire i nuovi progetti della band che speriamo di rivedere al più presto sul palco dopo questo terribile periodo e per ascoltare qualche estratto dai loro lavori.

#stayprog

Articoli correlati

Commenti