Micrologus apre Spello Splendens con il concerto on line dedicato a Ulrich Pfeifer

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

SPELLO – Spello Splendens si fa. Di certo Micrologus teneva particolarmente a questa edizione, che vede alcuni dei suoi componenti anche alla direzione artistica della Rassegna, perché c’è un tributo importante che l’Ensemble di musica medievale vuole fare a Ulrich Pfeifer suo storico componente, voce che si è spenta il 6 dicembre scorso.

“Ulrich – ha scritto in suo ricordo Peppe Frana anch’egli membro di Micrologus – manifestava una connessione profonda allo stesso tempo emotiva e intellettuale con i canti di cui si è fatto veicolo, riportandoli in vita in uno stile personalissimo che senza mai prestare il fianco ai cliché della musica antica delle accademie coniugava la sobrietà dell’interprete colto alla vitalità del menestrello. È stato un interprete credibile, in senso letterale: la poesia dei trovatori, dei fiorentini del Trecento, dei giullari alla corte di Alfonso el Sabio, si è reincarnata nel trasporto, nella convinzione e la familiarità con cui Ulrich l’ha cantata dando nuova voce ai suoi autori, restituendo al presente un barlume della loro vita interiore”.

Il concerto che apre la Rassegna “In festa nativitatis in memoriam Ulrich Pfeifer (1959-2020)” è fissato per  l’1 gennaio alle ore 18.30. E’ stato registrato dal vivo il 19 dicembre all’Auditorium del Centro Studi Europeo di Musica Medievale “Adolfo Broegg” di Spello. Per essere visto richiede l’acquisto dell’accesso on line (possibile farlo fino al 6 gennaio). Verranno eseguite musiche medievali del Natale (XIII-XV sec.).
– Laudi Medievali della Natività
(Italia, XIII-XIV sec.)
– Cantigas de Santa Maria del Rey Alfonso X «el sabio»
(Spagna, XIII sec.)
– “Laude dell’Osservanza Marchigiana”
(ms. West. 84 – fine XV sec.)
– «El Llibre Vermell de Montserrat»
(Spagna, XIII-XIV sec.)
– Ms. Biblioteca Nazionale di Torino, F I 4
(Italia, XIII sec.)

Micrologus

Patrizia Bovi
canto, arpa, buccina

Goffredo Degli Esposti
flauto doppio, zufolo & tamburo, organo portativo,
campane, cornamusa

Gabriele Russo
viola, ribeca, viola da gamba, buccina

Enea Sorini
canto, salterio, tamburo, tamburello

Federica Bocchini
canto, cimbali

Lorenzo Lolli
canto, tamburello, crotali, naccaroni, campane

 

Articoli correlati

Commenti