Donatella Porzi attacca la giunta Tesei sui tamponi rapidi per le scuole: “Persi tre mesi”

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA – “Sono stati persi tre mesi di tempo, fondamentali in questa fase di difficoltà, per non riconoscere che proposte concrete e costruttive possono arrivare anche dalla minoranza, le cui iniziative invece vengono sempre bocciate”. Così la consigliera regionale del Partito democratico, Donatella Porzi, in relazione alla notizia dei tamponi rapidi per le scuole, “per consentire una ripartenza in sicurezza”.

“A ottobre – dice Porzi – ho presentato un’interrogazione sui tamponi rapidi e poi, recentemente, abbiamo presentato anche la mozione per poter avere tamponi rapidi in convenzione nelle farmacie. Tutto sempre rigettato con sufficienza. E ciò ha portato al rinvio, diverse volte, del rientro a scuola, parlando di ‘gravi rischi’, come fa la Giunta, quando invece potevamo seguire l’esempio di altre regioni. Qui invece dei tamponi per screening sulla popolazione scolastica neanche l’ombra, fino ad ora. Ben vengano dunque tutte le attività utili ad assicurare la sicurezza della popolazione scolastica, così come qualsiasi apertura all’ascolto e al confronto della maggioranza, fino ad ora sorda a qualsiasi nostra iniziativa”.

 

Articoli correlati

Commenti