Turismo: 7.100 domande di contributi, 4.300 evase. Si insiste sulla patente di viaggio per i vaccinati

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

Il Mibact ha incontrato le associazioni di categoria delle agenzie di viaggi e dei tour operator. Per il Ministero era presente la sottosegretaria Lorenza Bonaccorsi: “L’impegno da parte del governo non è mai venuto meno in questi mesi. Le risorse stanziate per questo comparto, uno di quelli che più ha sofferto il drastico calo del turismo, sono arrivate a 625 milioni di euro. Al momento sono oltre 7.100 le domande di contributi per le agenzie e tour operator che sono arrivate al Mibact. Entro la fine di dicembre sono stati erogati soldi per oltre 4.300 imprese. In questi giorni la direzione generale del turismo ha inviato le comunicazioni per le aziende che, invece, presentavano alcune criticità e avevano le domande incomplete – ha spiegato – . Nel giro di qualche settimana la direzione conta, insieme agli altri soggetti istituzionali coinvolti, a partire dall’Agenzia delle Entrate, l’Inps e il Mef, di continuare con le comunicazioni per la risoluzione di tutte le criticità ed effettuare le ulteriori erogazioni di fondi. Rassicuriamo tutti che le risorse previste per completare questi ristori sono presenti e che non verranno impegnate in altri capitoli di spesa. Per quanto riguarda, poi, i fondi ancora da destinare, la loro allocazione sarà condivisa con le associazioni di categoria”.

Il comparto si preoccupa dell’oggi ma allo stesso tempo deve guardare avanti. Da qui oltre al supporto economico statale, la richiesta che si possano creare i tanto attesi corridoi turistici, in un sistema di controllo e gestione dei futuri viaggi accelerato dall’utilizzo di tamponi e, magari la patente di viaggio per i vaccinati.

Articoli correlati

Commenti