La Sinistra per l’Umbria lancia una petizione on line per chiedere il commissariamento della sanità regionale

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIALa Sinistra per l’Umbria ci va giù pesante e chiede il commissariamento della sanità umbra. In una nota elenca i motivi: “Il fallimento della Giunta regionale a trazione veneta è sotto gli occhi di tutti. La situazione delle strutture ospedaliere è al collasso, il sistema di tracciamento è saltato e sono troppi i ritardi e le inefficienze che hanno portato l’Umbria a essere la peggiore regione d’Italia per quanto riguarda la lotta contro il Covid.

Sia chiaro che questo disastro – prosegue Sinistra per l’Umbria – non è colpa né del destino cinico e baro né dei cittadini. Far passare gli umbri come una delle comunità più irresponsabili del Paese rasenta il ridicolo e non può diventare l’alibi per le colpe che sono tutte della presidente Tesei e del fido assessore Coletto, sceso addirittura dal Veneto per regalarci un primato di cui avremmo fatto volentieri a meno.

Intanto l’ospedale da campo, tanto osannato durante la prima ondata, è stato inaugurato solo qualche giorno fa, ma l’unico risultato è stato quello di mettere in evidenza la mancanza di personale medico, a causa delle procedure di reclutamento ancora ferme. Anche su questo punto, infatti, la Giunta regionale ha latitato non assumendo il personale necessario tanto da dover andare con il cappello in mano a richiedere i medici e gli infermieri necessari alle altre regioni.

 Per non parlare della gestione del piano vaccinale, partito in ritardo e con criteri assai discutibili per quanto riguarda l’individuazione delle fasce a cui assegnare la priorità.

E mentre la situazione non fa che peggiorare continua lo scaricabarile indecoroso sui sindaci, sulle cui spalle viene caricato il peso delle mancanze di una giunta regionale incapace di dare risposte serie ed urgenti ai cittadini.

Per questo La Sinistra per l’Umbria ritiene sia quanto mai urgente che la sanità umbra venga commissariata affinché la gestione dell’emergenza torni nelle mani di soggetti competenti che possano tirare fuori la nostra regione dal pantano nel quale l’irresponsabilità e l’incompetenza del centrodestra ci ha fatto precipitare. Anche per questo – conclude la nota – lanciamo un appello a tutte e a tutti per la sottoscrizione della petizione online ‘Chiediamo l’urgente commissariamento della sanità umbra’, sulla piattaforma Change.org. Attualmente sono oltre 2.600 cittadini che hanno firmato, ma occorre intensificare gli sforzi affinché si raggiungano almeno le 5mila firme per dare vigore a un’iniziativa importante e porre fine alla disastrosa gestione della giunta regionale in salsa veneta”.

 

La Sinistra per l’Umbria

Articoli correlati

Commenti