Massimiliano Cremona canta una condizione condivisa nel suo nuovo album: siamo tutti “Isolante”

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA – Di articoli sul cantautore Massimiliano Cremona e sull’uscita del suo terzo album “Isolante” ne pubblicheranno svariati su diverse testate nazionali, ma per voi, cari lettori di VivoUmbria, mi sembra doveroso cambiare il punto di vista e sbilanciarmi parlando in prima persona di un disco che ho praticamente visto nascere. Per iniziare vorrei specificare che il cantautore di Verbania si è trasferito ormai in Umbria, dove vive durante tutti i mesi invernali. Gli altri mesi, quelli estivi, appunto, Massimiliano Cremona, per questioni legate alla sua professione, va a vivere presso la Casa Museo di Andrea Ruffoni nell’Isola Pescatori al Lago Maggiore. Lì, piccola striscia di terra che conta venti abitanti residenti, come un “Colibrì” trascorre le sue giornate conducendo le visite presso la Casa Museo, eventi culturali in cui è convolto in prima persona (per esempio presentazioni di libri, percorsi in catamarano ai Castelli di Cannero), portando avanti ricerche, incontri, pranzi e cene con amici, parenti e conoscenti, ma anche musica. Spesso, infatti, alla sera, si dedica a realizzare concerti, sperimentazioni, creazioni di testi e melodie che in circa otto mesi hanno portato i loro frutti. Ritornando, dunque, al disco “Isolante” posso dire di aver ascoltato tutte le versioni possibili di ogni brano. Ciò che comunque rimarrà nella mia memoria è che durante la registrazione di alcune tracce, nel pieno della pandemia di marzo 2020, ho visto interi ambienti casalinghi trasformarsi in una sala di registrazione: cuscini necessari ad ammortizzare i rumori esterni posti su stendino aperto al centro del quale un microfono era pronto a catturare la voce del cantautore, pile di libri sparsi, cartoni, custodie di chitarre aperte, metronomo attivo a qualsiasi ora, sedute di ascolto con amplificatore “Bose”. A Verbania, contemporaneamente, l’instancabile Marco Chierichetti, produttore artistico, ha portato avanti un grande lavoro sugli arrangiamenti del disco.

 

 

Per due anni consecutivi, ho avuto anche l’opportunità di vedere con i miei occhi l’Isola Pescatori, la Casa Museo di Andrea Ruffoni, l’atelier dell’artista, il giardino segreto e garantisco che sono luoghi dalla bellezza disarmante, in cui il tempo scorre “Lentamente” e dove quotidianamente si possono incontrare centinaia di turisti, riconoscendo tra loro “Le anime perse” ed i veri amanti dell’arte. Durante la permanenza all’Isola Pescatori ho amato osservare il lago al sorgere del sole, fare passeggiate percorrendo tutte le vie, rimanere sveglia fino a tardi per godere del paesaggio “Notturno” che si manifesta sotto forma di costellazioni magiche che si accendono osservando le sponde circostanti. Massimiliano Cremona, nel brano “Nero, nero, nero”, per altro uno dei miei preferiti, racconta proprio la sensazione che si prova vivendo dentro l’atelier dell’artista Andrea Ruffoni, costituito da due piani, uno in cui vi è un salone con un grande camino, un tavolo centrale, poltrone e letto, ed un piano superiore in cui l’artista isolano era solito realizzare le sue opere bruciando plastiche.

 

 

Il titolo del disco, “Isolante” è stato scelto da Massimiliano Cremona per descrivere la condizione d’isolamento sull’isola, ma anche di “abitante temporaneo dell’isola”, e, come spiega l’autore stesso, “ciò che non permette un passaggio, una comunicazione, che pone una distanza”. Mi permetto di aggiungere che proprio in questo momento storico, il titolo, riguarda non solo chi è solo ed “Incastellato”, ma tutti, anche gli ascoltatori, perché in questi giorni di reclusione, ascoltare musica per molti è “Come l’aria” in attesa di poter ritornare ad ascoltare concerti dal vivo e ad uscire coltivando passioni e relazioni.

Sono passati quattro anni dall’uscita dell’album “L’inverno è passato”, alcune tematiche ricorrono, altre si dilatano e abbracciano temi più forti, umani, “Senza alcun peso”, ma anche argomenti più leggeri che però sanno lasciare più di un “Livido”.

Massimiliano Cremona ha deciso di lanciare una campagna di crowdfunding per la pubblicazione del terzo anno sul portale https://www.produzionidalbasso.com/project/isolante-il-nuovo-album-di-massimiliano-cremona/ e già la risposta è stata sorprendente, tantissimi sostenitori hanno scelto di pre-ordinare il disco, ma anche di richiedere gli house concert quando sarà possibile realizzare live.

Mi sono divertita a scrivere questo testo, forse in modo poco “Lineare”, ma sperando di aver destato in voi curiosità. Ho provato a seminare, come Pollicino, briciole tra virgolette ed in grassetto in cui potrete raccogliere i titoli dei brani che l’album contiene, in modo tale che quando lo ascolterete, ritroverete la strada, ma anche molto di voi stessi.

Il video promo: https://www.youtube.com/watch?v=24yK7RCKlPI&feature=emb_title

Sostieni l’album: https://www.produzionidalbasso.com/project/isolante-il-nuovo-album-di-massimiliano-cremona/

Per saperne di più: www.massimilianocremona.com

 

Floriana Lenti

Articoli correlati

Commenti