E’ arrivato dalla Lombardia il primo “contingente” anti Covid

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA19 sanitari, di cui 7 medici anestesisti/rianimatori e 1 pneumologo, e 11 infermieri delle Asst lombarde. E’ il primo “contingente” della task force di medici e operatori sanitari richiesta si sta progressivamente formando. La Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha salutato infatti questa mattina il personale proveniente dalla Lombardia che sarà di supporto all’Ospedale di Perugia per le prossime settimane. 

“Vi ringrazio per la vostra disponibilità – ha affermato – sono sicura che sarete di grande aiuto e spero che a livello umano e professionale vi sarà uno scambio reciproco con tutto il nostro personale che sta svolgendo con grande dedizione la propria attività”. 

Insieme alla Presidente, c’era il consulente Covid  della Tesei, Guido Bertolaso che ha a sua volta ha accolto e ringraziato “gli operatori per il loro spirito e la loro disponibilità alla collaborazione in questo momento di emergenza”, così come hanno fatto il direttore della Sanità umbra, Claudio Dario, che ieri sera aveva già ricevuto insieme al Direttore Stefano Nodessi il personale sanitario al suo arrivo in Umbria, e il direttore generale dell’Ospedale di Perugia Marcello Giannico.

   Al briefing hanno partecipato tra gli altri anche i direttori dei reparti Anestesia e Rianimazione 1 e 2, Gori e De Robertis e il Direttore Sanitario Bianchi. Gli operatori presenti questa mattina a Perugia fanno parte del più ampio contingente, con notevole esperienza sul campo, che sarà operativo nello stesso capoluogo e a Spoleto, composto in tutto da 19 sanitari, di cui 7 medici anestesisti/rianimatori e 1 pneumologo, e 11 infermieri delle Asst lombarde.

I sanitari potranno, se necessario, essere utilizzati anche per l’ospedale da campo.

Articoli correlati

Commenti