Terni, il cardinale Francesco Angelo Rapaccioli e il reliquario del Preziosissimo Sangue che salvò la Conca dalla peste

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

TERNI – Mercoledi 24 febbraio nella Cattedrale di Terni alle ore 18,15, don Alessandro Rossini terrà una speciale funzione con preghiere ed adorazione del prezioso reliquiario del Preziosissimo Sangue. Il reliquiario fu donato dal cardinale Francesco Angelo Rapaccioli, vescovo di Terni, nel 1650.

Il Reliquiario della Cattedrale di Terni

Nella Cattedrale di Terni dalla fine del ‘600 la reliquia è custodita nell’altare appositamente costruito e la storia è descritta in un dipinto del XVIII secolo, posto sulla parete sinistra del presbiterio, di fronte all’organo, che rievoca l’incontro di San Giuseppe da Copertino con il cardinale Rapaccioli.  Mentre il cardinale si recava ad Assisi per incontrarsi con l’amico Santo, giunse nei pressi della basilica di San Francesco, vide venirgli incontro San Giu­seppe, che precedeva i frati sorreggenti il baldacchino, e altri che recavano ceri, turibolo e croce processionale. Giunto all’altezza del cardinale, il santo, divinamente ispirato, si inginocchiò adorando la reliquia del Preziosissimo Sangue che il cardinale se­gretamente recava con sé.

L’episodio è una prova indiretta dell’autenticità della reliquia offertaci da San Giuseppe da Coper­tino che l’anonimo pittore ha voluto affrescare a lato dell’Altare Maggiore, eretto nel 1762, per custodire nel suo interno la preziosa reliquia. La storia ci racconta peraltro che questo reliquiario preservò la città di Terni dal tremendo flagello della peste che alla fine del XVII secolo imperversava seminando morte. Il credo popolare vuole che fu proprio la processione propiziatoria e la benedizione con il prezioso reliquiario dall’alto della torre di Barbarasa che salvò tutta la Conca dall’epidemia. La speranza di chi crede è che anche questa volta con il Covid 19 e varianti, il Signore salvi e protegga Terni e tutto il mondo da questo flagello.

Articoli correlati

Commenti