Asili nido, contrordine all’ordinanza Tesei: a Spoleto restano chiusi fino al 5 marzo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

SPOLETO – “È indispensabile continuare ad adottare misure restrittive per garantire la mitigazione del contagio“. Questa la motivazione alla base dell’ordinanza, firmata oggi,  27 febbraio, dal sindaco di Spoleto Umberto de Augustinis, che ha disposto la sospensione in via precauzionale delle attività di tutti i servizi socio educativi per la prima infanzia fino a 36 mesi di età, sia pubblici che privati.

La disposizione contenuta nell’ordinanza sindacale n°43 del 27 febbraio 2021 prevede il mantenimento della sospensione per i servizi degli asili nido da lunedì 1 marzo a venerdì 5 marzo, “fatte salve ulteriori comunicazioni da parte della Usl Umbria2 in merito alla curva dei contagi”. Dunque l’ordinanza Tesei emanata ieri che prevedeva la riapertura dei nidi,  non verrà applicata a Spoleto.

Articoli correlati

Commenti