Almanacco Barbanera e Avis Umbria insieme per la raccolta del plasma

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

FOLIGNO – Tempo di solidarietà per lo storico Almanacco Barbanera. In giorni di emergenza sanitaria Editoriale Campi – casa editrice dell’Almanacco – e Fondazione Barbanera 1762, non hanno infatti messo tempo in mezzo e hanno aderito, su invito di Avis Regionale Umbria, al progetto nazionale “Raccolta Plasma” e “Raccolta Plasma Iperimmune”, donando al servizio Sit Usl Umbria 2 di Foligno (Servizio immunotrasfusionale dell’Ospedale San Giovanni Battista) una poltrona dedicata alla raccolta del plasma. Un gesto oggi più che mai significativo essendo il plasma emocomponente da utilizzare, con i necessari requisiti, anche in terapie di contenimento Coronavirus.

A consegnare la poltrona alla dirigente del Sit Marta Micheli, il direttore di Editoriale Campi Luca Baldini (insieme nella foto di copertina) che ha tenuto a ringraziare Avis regionale Umbria coinvolta nell’iniziativa. Non è infatti la prima volta che la casa editrice folignate partecipa con il suo “Bosco Barbanera”, programma di utilità sociale nato nel 1991, a progetti promossi dall’Associazione impegnata nella raccolta del sangue.  

Quest’anno poi la crisi pandemica ha reso ancor più stringente la scelta sulle realtà da sostenere. Alla sua 31ª edizione, il “Bosco” è infatti andato diretto alla salute pubblica, al bene della collettività in un Paese, o meglio, in un Pianeta, alle prese con una emergenza sanitaria che ne sta mettendo a dura prova la tenuta. “Come ben ci ricorda Avis, l’importanza del plasma, componente del sangue, è oggi ancor più essenziale – commenta Luca Baldini – ci vogliono macchinari appositi e personale specializzato. E in questo, nel nostro piccolo, ci siamo impegnati”.

 

Articoli correlati

Commenti