Trasimeno Prog: a “La musica nelle parole” Donato Zoppo racconta Lucio Battisti

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA – Domani è il 5 marzo, una data importante per la musica italiana perché nel 1943 nasceva Lucio Battisti.

Per la terza puntata della rubrica “La musica nelle parole”, in onda alle ore 17 ed occasionalmente sottotitolata “Battisteggiando”, sarà celebrato il genetliaco del cantautore reatino in compagnia di Donato Zoppo e del presidente di Trasimeno Prog, Massimo Sordi.

Donato Zoppo

Lo scrittore, classe 1975, ha al suo attivo pubblicazioni su Genesis, PFM, King Crimson, Area, Beatles oltre a molti altri; nel 2005 ha fondato l’ufficio stampa Synpress44, attivo nel campo della comunicazione musicale e culturale mentre dal 2006 conduce Rock City Nights su Radio Città BN, ormai programma di riferimento per le novità rock, con approfondimenti e interviste.

Ma naturalmente è anche un esperto “battistiano” avendo dedicato ben tre libri al cantautore, “Amore libertà e censura, il 1971 di Lucio Battisti” nel 2011 per Aereostella, “Il nostro caro Lucio. Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana” nel 2018 per Hoepli e “Con il nastro rosa. L’ultima canzone di Mogol e Battisti e la fine di un sogno” per la collana Songs di GM Press.

“Amore libertà e censura, il 1971 di Lucio Battisti”; 2011 per Aereostella
“Con il nastro rosa. L’ultima canzone di Mogol e Battisti e la fine di un sogno” per la collana Songs di GM Press
“Il nostro caro Lucio. Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana”, 2018; Hoepli

Inoltre in spettacoli con il “Gli uomini celesti” propone cover dell’artista cogliendo l’occasione per inserirvi racconti dai suoi libri dedicati.

Quindi con lui si affronteranno i vari momenti della figura di uno tra i maggiori innovatori della musica italiana, il cui lavoro ha spaziato in generi tra i più disparati, precorrendo spesso i tempi. Ascoltare oggi i suoi dischi che a molti appassionati del periodo con Mogol sono rimasti indigesti significa tuffarsi in un concetto che forse allora non venne recepito.

Durante l’incontro Zoppo farà anche riferimento ad aneddoti di cui è venuto a conoscenza da personaggi che hanno in vari modi avuto contatti con il cantautore, da Franz Di Cioccio per arrivare al giornalista della Radio Svizzera che pubblicò, nel lontano 1979, la sua ultima intervista, Giorgio Fieschi.

Ci sarà inoltre uno spazio per ascoltare alcuni estratti musicali dal vastissimo repertorio di Battisti. 

L’appuntamento è per domani, 5 marzo, alle ore 17, sulle pagine Facebook di Trasimeno Prog e di Area Prog e sul canale Youtube di Trasimeno Prog.

#stayprog

Articoli correlati

Commenti