Le nuove frontiere del turismo umbro: più attrattive per famiglie e bambini

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA – Si chiama “Umbria culture for family” il progetto che punta a creare strutture ed eventi culturali che offrono attività e servizi a misura di bambini e famiglie. E’ prevista l’attribuzione di un “marchio di attenzione” secondo uno specifico disciplinare che verrà realizzato in collaborazione con il Dipartimento di scienze politiche dell’Università degli studi di Perugia.

   “Con il progetto – ha detto l’assessore regionale alla cultura Paola Agabiti – intendiamo promuovere la crescita degli standard di fruizione di musei, biblioteche, spettacoli ed eventi culturali in un’ottica di massima accoglienza per i bambini e le loro famiglie, lavorando soprattutto nei contesti dove non esistono ancora spazi, strutture e servizi family friendly. Le azioni che verranno messe in campo – ha concluso l’assessore –   potranno facilitare la creazione di pacchetti turistici di qualità, capaci di promuovere l’attrattività dell’Umbria e del suo territorio”. 

Gli obiettivi del progetto indicati da Agabiti: “azioni di formazione per sensibilizzare gli operatori del settore sull’iniziativa  e sulle modalità per  ottenere il marchio di attenzione; un portale dedicato alle famiglie e agli operatori per diffondere la cultura dell’accoglienza verso i bambini ed  un lavoro mirato ad ampliare il numero degli interlocutori pubblici, privati, del terzo settore che si occupano di eventi culturali. Sono inoltre previste una campagna di sensibilizzazione, attività formative e di accompagnamento destinate agli organizzatori di eventi culturali”. 

Articoli correlati

Commenti