XXIV Premio Amnesty International: selezionati i 10 cantautori finalisti

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

Premio Amnesty International Italia sezione Big: lo storico riconoscimento che va a brani sui diritti umani pubblicati da nomi affermati della musica italiana nell’anno precedente.

Sono in lizza in questa edizione, rigorosamente in ordine alfabetico, questi dieci artisti:

Eugenio Bennato con “W chi non conta niente” (Bennato)

Samuele Bersani con “Le Abbagnale” (Bersani)

Coma_Cose feat. Stabber con “La rabbia” (Mesiano / Zanardelli / Tartaglini)

Fulminacci con “Un fatto tuo personale” (Uttinacci / Dezi / Mungai / Uttinacci)

J-Ax feat. Paola Turci con “Siamesi” (Aleotti / Anania / Del Pace / Turci / Bonomo / Chiaravalli / Garifo

Levante con “Tikibombom” (Lagona)

Francesca Michielin e Måneskin con “Stato di natura” (Michielin / Levy / Michielin )

Negramaro “Dalle mie parti” (Sangiorgi)

Chadia Rodriguez feat. Federica Carta con “Bella così” (Crdarnakh / Ettorre / Gianclaudio / Fracchiolla / Dagani)

Yo Yo Mundi con “Il silenzio che si sente” (Archetti Maestri)

Il vincitore sarà premiato durante la prossima edizione, la ventiquattresima, di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty”, in programma dal 23 al 25 luglio a Rosolina Mare (Rovigo).

Il premio, nato nel 2003, viene assegnato da una giuria composta da giornalisti, conduttori radiofonici e televisivi, intellettuali, addetti ai lavori, referenti di Amnesty International Italia e di Voci per la Libertà.

Articoli correlati

Commenti