Il 16 aprile esce “Check”, il primo brano del cantautore FIORITI di Gualdo Tadino

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

GUALDO TADINO – Da venerdì 16 aprile sarà disponibile sulle piattaforme streamingCHECKil primo brano di FIORITI. Peraltro già da venerdì 9 aprile, è disponibile il pre-save su Spotify al link: https://FIORITI.lnk.to/Check_Pre.

Nella nota di presentazione, si legge che nelle intenzioni dell’autore, CHECK “è una sorta di manifesto personale, nel quale la poetica dell’artista si intreccia con un arrangiamento dalle sonorità drammatiche e psichedeliche, in un climax ascendente che esplode nel silenzio delle ultime parole:

“Esiste solo la magia di chi non contento

Affronta il suo destino sempre un po’ ridendo.

Check“

CHECK è un urlo gridato in silenzio – spiega FIORITI – È la necessità di trovare calma, di trovare una propria identità in una realtà che ama chi appare, ma denigra chi decide di essere. CHECK è una lettera di aiuto scritta a cuore aperto al mondo. È il convivere con una malattia cronica. È la meraviglia, è lo stupore, è l’amore per l’avvenire.

Il brano – conclude la nota di presentazione – rappresenta una vera e propria presa di coscienza nei confronti di un contesto interpersonale totalmente inedito. È il prodotto di mesi riflessivi, difficili, dove chiunque si è fermato a tirare le somme, anche solo per un attimo. È un messaggio lanciato con flebile entusiasmo, ma stracolmo di significati e di speranze alla ricerca di nuove prospettive. Una ripartenza piena di ambizioni, che strizza l’occhio al futuro dando però uno sguardo all’identità passata; come direbbero gli inglesi, a fresh start. Quello di cui tutti noi, dopo un periodo così buio, abbiamo bisogno”.

L’AUTORE

FIORITI, all’anagrafe umbra Matteo Fioriti, è l’ibrido tra il cantautorato italiano e le affascinanti sonorità d’oltreoceano. Nato a Gualdo Tadino nel dicembre 1997, sin dalla tenera età inizia a scrivere canzoni e ad esibirsi in ogni situazione possibile, dalle cene con i familiari fino alle serate nei pub del proprio paese, l’importante era suonare, condividere e scoprire quel mondo che stava crescendo intorno a lui. Dal 2016 ha collezionato oltre duecento date in tutta Italia, sempre in solitaria, in compagnia della sua voce e della sua chitarra. In questi anni ha spesso condiviso il palco con artisti del calibro di The Zen Circus, Calcutta, Lo Stato Sociale, Canova, Rkomi, Shade e molti altri. Nel 2020 inizia la produzione dei nuovi brani nel suo Home Studio tra le colline umbre, studio dal quale esce questo suo primo singolo, “Check”, per l’etichetta JAP Records con distribuzione Artist First: un nuovo capitolo, un nuovo mondo.

 

Articoli correlati

Commenti