Teatri, cinema e musei: torna la zona gialla e si può riaprire dal 26 aprile

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

La data è fissata: 26 aprile. Da quel giorno il governo Draghi ha deciso che l’Italia ripristinerà le zone gialle a così  in queste aree riaprirà anche la cultura: via libera dunque a musei, cinema, teatri. Certamente restano da capire le “quantità” di fruizione e le “modalità” di accesso. Si aspetta i conoscere nel dettaglio i risultati frutto di un confronto in atto da giorni tra il ministro Franceschini, associazioni di categoria dello spettacolo e della cultura, il Comitato Tecnico Scientifico e il Consiglio dei ministri.

Via libera finalmente alla scuola in presenza per tutte le scuole di ogni ordine e grado a partire dal 3 maggio.

Per il resto la filosofia di fondo delle misure del governo sono improntate a privilegiare le attività all’aperto, ristoranti su tutto. Sarà possibile andarci anche di sera ma solo occupando i tavoli all’aperto,  resta il coprifuoco alle 22.

Dal 17 maggio saranno consentiti, se i dati sul contagio lo consentiranno, gli spostamenti tra regioni gialle, ma sarà necessario un pass per spostarsi tra regioni di colori diversi.

Tra le misure annunciate la riapertura dal 15 maggio delle piscine all’aperto, dall’1 giugno per le palestre, dall’1 luglio per l’attività fieristica.

Articoli correlati

Commenti